/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Schifani, "Carenza medici? Aprirò un confronto con Aiop"

Schifani, "Carenza medici? Aprirò un confronto con Aiop"

PALERMO, 18 gennaio 2024, 13:37

Redazione ANSA

ANSACheck

Un confronto con l'Aiop per provare a concordare con la sanità privata delle soluzioni per aiutare il sistema pubblico a fronteggiare la carenza di personale. Ad anticiparlo è stato il presidente della Regione siciliana, Renato Schifani, intervenendo al convegno sull'emergenza sanità organizzato dalla VI commissione parlamentare dell'Ars, a Palazzo dei Normanni.
    "La sanità è un tema delicatissimo che il governo si trova ad affrontare - ha detto il governatore - Abbiamo ereditato una situazione fluida con problemi di fondo di carattere strutturale. Mancano i medici, e non per colpa di Schifani, Musumeci o Crocetta. Ma perché negli anni pregressi la quantificazione dei numeri chiusi per l'accesso a medicina è stata sbagliata. Questo è un tema che affrontiamo con grande difficoltà ma grande determinazione. Quando in certi reparti il primario non c'è più, il manager non bandisce concorsi e i medici vanno nel privato questo è un problema. Vi anticipo - ha aggiunto Schifani - un confronto con l'Aiop, perché il privato di qualità può dare un supporto al pubblico secondo un principio di federalismo orizzontale. In occasione della spalmatura di 50 milioni per ridurre le liste d'attesa abbiamo destinato una parte dei fondi al pubblico e un'altra al privato. Credo che in un momento di crisi e carenza di medici sia legittimo chiedere all'Aiop un momento di bon ton: se il mondo della sanità privata accoglie i nostri primari, e siamo per carità in un libero mercato, un minimo di verifica tra le parti per individuare delle regole è giusto farla, un reciproco aiuto va dato".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza