/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Libera su blitz Ros, 'mafie esistono e godono di buona salute'

Libera su blitz Ros, 'mafie esistono e godono di buona salute'

'Scoperta punta di un iceberg che immaginiamo più grande'

CAGLIARI, 29 settembre 2023, 11:18

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"'Né vipera né mafia' si è più volte sentito ripetere in riferimento alla Sardegna. Ebbene l'operazione 'Monte Nuovo' ha squarciato il velo di una verità sempre taciuta seppur presente nella nostra Isola: le mafie esistono e godono di buona salute. E prolificano nei loro affari criminali". E' quanto scrive, in una nota, l'associazione Libera contro le mafie, in relazione al blitz dei carabinieri del Ros nell'ambbito dell'inchiesta della Dda di Cagliari.su intrecci tra criminalità e istituzioni che ha portato a 31 arresti.
    "L'ultimo boss di Cosa Nostra è morto (lo compiange anche qualche orgolese, con un necrologio fatto affiggere ieri nei muri del paese) ma le mafie sono vive e vegete - si legge ancora - Hanno 'cambiato paradigma' per dirla con il tenente colonnello che ha illustrato l'operazione Monte Nuovo. Rimarcando che almeno due tra i più illustri arrestati (per i quali vale la presunzione di innocenza fino a prova contraria) erano il punto di unione tra le associazioni criminali e le istituzioni. E riconoscendo agli stessi il potere di avvalersi del vincolo associativo, proprio quello sanzionato dal 416 bis".
    Da anni Libera Sardegna contesta "l'immagine di un'isola felice immune da presenze e infiltrazioni mafiose (decine di sentenze le confermano). L'operazione Monte Nuovo ha scoperto la punta di un iceberg che immaginiamo purtroppo più grande, più profondo e ben radicato nel tessuto sociale della Sardegna".
    "'La mafia non spara più', ci aveva ricordato qualche mese fa un magistrato della Procura di Cagliari, ma non per questo ha smesso di 'uccidere', usando oggi un'arma tanto silenziosa quanto potentissima: la corruzione - conclude Libera - Siamo convinti che l'operazione Monte Nuovo è il prodromo di altre operazioni che potranno portare a smantellare sistemi costruiti e sostenuti per fare affari illeciti, violare le istituzioni, piegare le leggi (e la giustizia) al volere e agli interessi di potenti oligarchie che intrecciano negativamente politica, economia e istituzioni. E salutiamo con soddisfazione l'opera della magistratura e delle forze dell'ordine".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza