Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Teatro:donne e rivoluzione nel segno di Lorca,pièce convince

Teatro:donne e rivoluzione nel segno di Lorca,pièce convince

Applausi alla compagnia romana Focus_2 per rassegna di Ferai

Sogni di rivoluzione e l'utopia di una società matriarcale. S'intitola "Apparatus Matri" lo spettacolo della compagnia romana Focus_2 andato in scena a Cagliari alla Silvery Fox Factory di Ferai Teatro. La pièce liberamente ispirata a "La casa di Bernarda Alba" di Federico García Lorca ha inaugurato la nuova rassegna dedicata alle tematiche femminili. Racconta la vita quotidiana delle Matreie, la comunità di donne che abita nella Casa Maya, guidata con severità da Mater, la fondatrice, con un rigido codice di regole e divieti. "Le Matreie condividono ogni cosa: averi, regole e obiettivi", spiegano le autrici Ania Rizzi Bogdan e Eleonora Gusmano - sua anche la regia - protagoniste sulla scena con Valentina Favella e Anna Gualdo, accanto ai performers selezionati durante il laboratorio "Identitas: diverso o uguale a?".

Mater impone alle figlie Stretta, Sevizia e Utopia e alle seguaci una visione post-femminista per cui le donne, emancipate e libere di scegliere il proprio destino, possono seguire le proprie passioni e inclinazioni, al prezzo però di rinunciare all'amore e all'idea di costruire una famiglia per portare avanti la missione comune. "Nella piccola città di provincia le vicine, riunite in una sorta di coro da tragedia greca, spiano con curiosità e trepidazione quel che accade dentro le mura - raccontano le autrici - e intuiscono fragilità, sogni e ambizioni delle protagoniste, in un confronto all'ultimo battito d'ali".

Celebrati i riti funebri per il marito "unico e ultimo uomo ammesso a Casa Maya", e l'ingresso di una nuova adepta, Mater si accinge a lanciare l'Operazione Angelus, che farà risuonare il nome delle Matreie in tutto il mondo e in tutte le case. Ma proprio alla vigilia del suo trionfo, si intravedono le prime crepe: le adepte e specialmente le sue stesse figlie sentono la necessità di affermare la propria identità, scoprono di avere altre esigenze e desideri.

Il viaggio nell'universo femminile in tutte le sue sfaccettature alla Factory di via Dolcetta prosegue dall'11 al 28 novembre con le repliche de "La Venere storpia" con Francesca Cabiddu e "Favolosità", una commedia scritta, diretta e interpretata da Andrea Ibba Monni.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie