Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Parodontite, come si cura? La parola all’esperto

Pagine Sì! SpA

E’ considerata tra le malattie della bocca più diffuse e letali, ma in pochi la considerano tale.

Si tratta della parodontite, un’infezione cronica del parodonto che, se trascurata, può portare alla perdita del tessuto osseo intorno ai denti. Secondo un recente studio, infatti, tra i 25 e i 29 anni colpisce il 30% delle persone, percentuale che sale al 40% nel decennio successivo, mentre dopo i 50 anni la situazione si fa ancora più critica e oltre il 50% degli individui presenta segni importanti della malattia.

Ma come si combatte? La prima mossa è senza dubbio la prevenzione, spiega il dottor Giuseppe Garrubba, dentista a Firenze, ovvero una quotidiana e accurata pulizia dei denti, dannoso è anche il fumo.

Per quanto riguarda il trattamento la prima cosa da fare è rivolgersi il prima possibile ad un centro specializzato. Nei casi più seri può essere necessario l’intervento chirurgico, al fine di rimuovere i tessuti infetti e il tartaro. In altri casi, invece, la cura sarà semplicemente di asportare il tartaro e placca negli spazi tra i denti, gengive ed osso, con strumenti professionali.

L’importante, per curare la parodontite come pure per prevenirla, è fare la pulizia e controlli periodici rivolgendosi a persone esperte e competenti in materia, in grado di offrire dei trattamenti davvero efficaci con una struttura capace di prendere in cura il paziente che dovrà essere seguito per una terapia di mantenimento che prevede incontri di pulizia periodici.

Il dottor Garrubba ci garantisce che così si tiene sotto controllo la malattia e si evita che il suo aggravarsi abbia come conseguenza la perdita dei denti.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie