Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Carrozza turistica tamponata, abbattuto cavallo ferito

Carrozza turistica tamponata, abbattuto cavallo ferito

Oipa protesta, "è tempo di una legge che vieti quest'attività"

TORINO, 03 dicembre 2023, 16:55

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Vietare l'uso di animali per il traino di carrozze turistiche. Lo chiede Oipa (organizzazione internazionale protezione animali) dopo il caso del cavallo abbattuto oggi a Piverone (Torino) per le ferite riportate nell'incidente stradale con un'auto. Oipa "chiederà formalmente al Comune e alla Città metropolitana di Torino se il cocchiere sia in possesso di una regolare licenza".
    L'organizzazione animalista rilancia la sua battaglia per "l'abolizione delle botticelle e di tutti i veicoli a trazione animale", e chiede a Governo e Parlamento una legge "che vieti l'uso di poveri animali costretti a trainare carrozze in strada.
    Si realizzerebbe così la volontà della stragrande maggioranza dell'opinione pubblica".
    "È tempo di superare questa tradizione antiquata e invisa ai più, che ancora va avanti sulla pelle dei cavalli per gli interessi pochi conduttori che si ostinano a usarli per scarrozzare turisti ancora insensibili al tema. - osserva il presidente dell'Oipa, Massimo Comparotto - La riconversione di tali licenze sarebbe opportuna dal punto di vista etico, e rappresenterebbe anche un segnale di sensibilità ecologica laddove si passasse alla trazione elettrica, così come è stato fatto nella Reggia di Caserta dove, dopo la morte tragica di un cavallo nell'agosto del 2020 per fatica e caldo, si è deciso di adottare per il trasporto dei turisti una flottiglia di golfcar".
    L'Oipa invita il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Matteo Salvini, "a studiare una riforma della legislazione nazionale che metta fuori gioco lo spettacolo pietoso di cavalli costretti ad arrancare sotto il solleone, a qualsiasi ora e a qualsiasi temperatura, o sotto la pioggia, o sull'asfalto bagnato, anche nel traffico caotico di grandi città".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza