/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Allegri "ho piena fiducia in Chiesa, io chiaro con Bonucci"

Allegri "ho piena fiducia in Chiesa, io chiaro con Bonucci"

Tecnico della Juve a 'Dazn Heroes', giusto fare Spalletti ct

ROMA, 29 agosto 2023, 10:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ora ha piena fiducia su Chiesa, quest'anno ha la gamba diversa. Lui si deve convincere di essere una punta, perché lo è, poi va bene che ogni tanto venga in mezzo o vada all'esterno ma è uno che sta dietro al gol. Quando tira in porta è noioso, fa male". Così l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, in una intervista esclusiva per il format 'Dazn Heroes' che sarà disponibile da giovedì 31 agosto su Dazn.
    Il tecnico bianconero commenta nell'intervista - di cui sono state fornite delle anticipazioni nella puntata di 'Supertele', ieri sera su Dazn - anche la vicenda Bonucci: "Mi spiace sia finita così, però con Leo siamo stati chiari già da febbraio - le sue parole - quando sia io sia la società gli abbiamo detto che l'anno prossimo avrebbe dovuto decidere se continuare altrove o smettere. Lui ha dato tanto alla Juventus e la Juventus ha dato tanto a lui, e credo che debba prendere una decisione importante per lui, soprattutto non guardando a un anno ma guardare a quello che è il futuro, perché è giovane.
    Quello che sto dicendo ora l'ho detto a lui in tempi non sospetti, è normale che, quando un campione come è stato lui arriva a fine carriera abbia paura di smettere".
    Interrogato sulla scelta del nuovo ct della nazionale, Luciano Spalletti, ALlegri risponde: "Credo che Luciano sia uno dei migliori allenatori che ci sia in Italia, lo dimostra la carriera, il modo in cui fa giocare le squadre e soprattutto i risultati che ha ottenuto. In questo momento credo che per il dopo Mancini fosse giusto dare l'incarico a Spalletti, a coronamento dello scudetto e della sua carriera".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza