25 aprile: la Resistenza delle Donne in 'Voci di Libertà'

Di Progetto Cantoregi, Anpi e Comune di Racconigi

(ANSA) - TORINO, 16 APR - Antifasciste per scelta personale o tradizione familiare, appartenenti a tutti i ceti e impegnate in ogni professione, giovani e anziane, provenienti da tutta Italia, con armi o senza, le donne hanno partecipato attivamente alla guerra di Liberazione, divenendone elemento imprescindibile. Insieme e al pari degli uomini. Alcune loro azioni di massa hanno ottenuto risultati strategici significativi ma solo a 35.000 donne, a fronte di 150.000 uomini, è stata riconosciuta la qualifica di 'partigiana combattente'.
    Questo e molto altro viene raccontato con la rassegna Voci di Libertà. Oratorio laico sulla Resistenza delle donne' promossa da Progetto Cantoregi in collaborazione con Anpi Racconigi e Comune di Racconigi in programma online dal 24 april sui social. Un reading collettivo a più voci per raccontare l'impegno femminile nella lotta per la liberazione. "Nella Resistenza la donna fu presente ovunque - scrisse Ada Gobetti - sul campo di battaglia come sul luogo di lavoro, nel chiuso della prigione come nella piazza o nell'intimità della casa. Non vi fu attività, lotta, organizzazione, collaborazione, a cui ella non partecipasse: come una spola in continuo movimento costruiva e teneva insieme, muovendo instancabile, il tessuto sotterraneo della guerra partigiana".
    Molti gli interventi nel programma messo a punto da Progetto Cantoregi: tra questi un incontro con Pierfranco Occelli sulle 'donne staffette partigiane'. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie