Percorso:ANSA > Nuova Europa > Cultura e Società > A Lubiana Conferenza Presidenti Cciaa Nuova Alpe Adria

A Lubiana Conferenza Presidenti Cciaa Nuova Alpe Adria

A Gorizia nel 2024 il Forum Economico e Informazione Alpe Adria

11 novembre, 19:50

(ANSA) - TRIESTE, 11 NOV - Si è tenuta a Lubiana, al Parlamento sloveno, la 12/a Conferenza dei Presidenti del Network delle Camere di commercio della Nuova Alpe Adria. La Camera di commercio Venezia Giulia promotrice del Network sin dalla sua costituzione, fa parte di questa rete transnazionale che comprende 9 Cciaa e 7 regioni di Italia (Fvg, Veneto, Provincia di Bolzano), Austria (Stiria e Carinzia), Slovenia e Croazia (Contee dell'Istria e Litoraneo Montana).
    Intervenendo ai lavori, il consigliere Gianluca Madriz, in rappresentanza del presidente Antonio Paoletti, ha presentato le proposte dell'Ente camerale per il piano di lavoro del Network per il 2024. La proposta principale, riguarda l'organizzazione a Gorizia a giugno '24 del "Forum Economico e Informazione dell'Alpe Adria". "L'evento ha l'obiettivo di porre a confronto le economie dei territori - ha rilevato Madriz - nel contesto europeo, in un confronto costante con il sistema dei principali media dell'area, con particolare riferimento ai comparti occupazionali e produttivi, contribuendo alla creazione e alla condivisione di un flusso continuo di notizie nell'area stessa".
    ll tutto anche in vista della creazione di un brand Alpe Adria, che rappresenti e veicoli l'importanza e il valore aggiunto dei servizi erogati da quella che è una delle più importanti reti sovranazionali in Europa.
    Particolare attenzione è stata focalizzata sulle ricadute territoriali ed economiche, di Nova Gorica - Gorizia Capitale Europea della Cultura 2025. La Cciaa VG ha indicato la necessità di un confronto sulle attività svolte dalle Cciaa a supporto di cultura, imprese creative e culturali e turismo, proponendo in particolare alle Camere slovene la creazione di un tavolo di lavoro per un evento congiunto, da realizzarsi nel 2025. Ampia la disponibilità dell'Ente a partecipare ad attività congiunte del Network Alpe Adria, anche nell'ambito della rete Enterprise Europe Network, quali workshop ed eventi B2B settoriali, fiere (con l'invito ad Olio Capitale di espositori e buyer delle regioni di Alpe Adria), e soprattutto in partenariati in progetti comunitari, finanziati dai programmi Interreg transnazionali e a quelli transfrontalieri, con Slovenia, Austria e Croazia. (ANSA).
   

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati