Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Bosnia, Italia e altri 5 Paesi Ue per rapido avvio negoziato

Bosnia, Italia e altri 5 Paesi Ue per rapido avvio negoziato

'Ulteriori ritardi potrebbero accrescere instabilità regione'

29 novembre, 18:40

(ANSA) - BELGRADO, 29 NOV - I ministri degli Esteri di sei Paesi Ue, fra i quali l'Italia, si sono riuniti a margine della riunione ministeriale della Nato a Bruxelles per esprimere appoggio alla prospettiva di integrazione europea della Bosnia-Erzegovina, chiedendo un rapido avvio del negoziato di adesione con Sarajevo. Come riferisce il quotidiano di Banja Luka Nezavisne novine, con l'Italia hanno partecipato all'incontro i capi della diplomazia di Repubblica ceca, Croazia, Grecia, Slovenia e Slovacchia. In una dichiarazione comune, come riferito dal giornale serbo-bosniaco, si sottolinea la "necessità politica di garantire l'apertura del negoziato di adesione alla Ue entro la fine di quest'anno". Dall'ottenimento dello status di Paese candidato, osservano i sei Paesi, la Bosnia-Erzegovina ha adottato passi importanti verso l'attuazione delle priorità previste. Nell'attuale contesto politico, ulteriori ritardi nell'avvio del negoziato con la Bosnia-Erzegovina "potrebbero aggravare ulteriormente l'instabilità nella regione". Ribadiamo ancora una volta che l'allargamento non è una scelta fra i Paesi candidati ma un nostro comune interesse strategico che porterà stabilità e sicurezza al continente europeo", conclude la dichiarazione comune dei sei ministri degli Esteri. (ANSA).
   

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati