Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Autonomia, Romano, 'è battaglia ricchi contro poveri'

Autonomia, Romano, 'è battaglia ricchi contro poveri'

Consigliere, governatore eserciti potere veto in Stato-Regioni

CAMPOBASSO, 21 febbraio 2024, 13:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Posizioni contrapposte tra la maggioranza dei centrodestra e la minoranza sono state espresse ieri nel corso della seduta monotematica del Consiglio regionale del Molise sull'Autonomia differenziata. Tra i vari interventi, quello del consigliere Massimo Romano (Costruire Democrazia).
    Per l'esponente della minoranza, la riforma Calderoli va vista come "una battaglia che vede contrapposti ricchi contro poveri", e non come "una dicotomia tra Nord e Sud, una chiave di lettura - ha detto - che non coglie nel segno".
    La Regione Molise, ha aggiunto, sarà "oggettivamente penalizzata da questo progetto per motivi sostanzialmente di carattere fiscale e demografico" e "per mancanza di risorse che possono essere monetizzate, come, ad esempio, il petrolio per la Basilicata". Nel corso del suo intervento si è poi rivolto al presidente della Regione, Francesco Roberti invitandolo ad "una riflessione più lucida". "Oggi il Molise - ha evidenziato - ha un unico strumento in mano, non politico ma istituzionale, che si riverbera su due terreni: il potere di veto in sede di Conferenza Stato-Regioni e quello del ricorso alla Corte Costituzionale", sottolineando nel contempo "che è una roba grossa quella che dico, per ragioni che sono ovviamente comprensibili da tutti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza