Marche
  1. ANSA.it
  2. Marche
  3. Violenza donne: Marche, 663 ai Centri antiviolenza (+37%)

Violenza donne: Marche, 663 ai Centri antiviolenza (+37%)

In Consiglio presentato Report 2021, crescono anche chiamate

(ANSA) - ANCONA, 29 NOV - Sono 663 le donne che si sono rivolte ai Centri Antiviolenza nel 2021, 180 in più rispetto al 2020. E' il dato di partenza del Rapporto sulla violenza di genere nelle Marche, presentato in Consiglio regionale nella seduta aperta per celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Nel Report i dati dei cinque Centri antiviolenza, uno per provincia, incrociati con quelli del sistema di Emergenza Urgenza su accessi ai Pronto Soccorso e ricoveri ospedalieri e servizi sanitari territoriali riferiti ai Consultori familiari.
    Oltre all'aumento delle utenti che si sono rivolte ai Cav (+ 37%), si conferma la crescita delle telefonate al numero 1522 (da 301 a 353), che già nel 2020, in piena pandemia da Covid 19, avevano registrato un aumento di oltre il 70% rispetto al 2019.
    La classe di età che maggiormente si è rivolta ai Centri è tra 40 e 49 anni (197 su 663) e in netta prevalenza sono donne italiane (73,8%). Analizzando lo stato civile: 263 risultano coniugate, il 40% del totale regionale, e più della metà (310) viveva con figli minorenni. A conferma di quanto il fenomeno si sviluppi prevalentemente tra le mura domestiche, a livello regionale e provinciale il soggetto maltrattante è prevalentemente il coniuge (38%).
    La Presidente della Commissione regionale per le pari opportunità, Maria Lina Vitturini, dopo aver ricordato le vittime e le dinamiche dei 15 femminicidi avvenuti nelle Marche dal 2017 ad oggi, ha descritto le azioni messe in campo dalla Cpo, dalle attività formative, "rivolte anche ad avvocati, medici, psicologi e magistrati", alla partecipazione ai tavoli della rete anti-violenza nelle cinque province.
    Su misure legislative e fattispecie dei maltrattamenti sono intervenute la giurista Sandra Amato e la presidente dell'Ordine Psicologi Marche, Katia Marilungo, componenti della Cpo. I numeri del Rapporto annuale, redatto con il contributo delle Università di Macerata e Urbino, sono stati illustrati dai consiglieri Nicola Baiocchi (Presidente della Commissione Sanità e relatore di maggioranza), Simona Lupini (vicepresidente e relatore per l'opposizione) e Manuela Bora (Referente Comitato per controllo e valutazione delle politiche). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie