Covid: Marche, nessun nuovo Comune in zona arancione

Acquaroli, ancora comuni sopra 250/100mila ma regione sotto 100

(ANSA) - ANCONA, 17 MAG - Questa settimana la Regione non prenderà alcun provvedimento di zona arancione rafforzato per i comuni marchiani con incidenza di casi Covid-19 superiore a 250 ogni 100mila abitanti (erano 4 a rischio). Lo ha riferito il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli. Dunque tutti i Comuni resteranno in zona gialla come la regione: solo Petriano e Acqualagna (Pesaro Urbino) resteranno in arancione fino a domani come disposto la scorsa settimana.
    "Nonostante alcuni territori hanno manifestato continua a manifestare per ultime due settimane valori superiori a 250 casi su 100mila abitanti, dall'altra parte la nostra regione sta andando sotto i 100 su 100 mila (85; ndr). - ha osservato - Il che significa che siamo in una situazione complessivamente accettabile e che quindi in questa fase dell'epidemia e dell'andamento epidemiologico nella nostra ragione, non proseguiremo con la chiusura di quei comuni che manifestano delle difficoltà".
    "È chiaro che se il tasso supererà di nuovo 100 su 100 mila - ha avvertito Acquaroli - dovremmo intervenire perché sui criteri che si stanno discutendo dalla prossimo decreto, probabilmente sarà introdotta la fascia arancione per chi supera 150 su 100 mila. Quindi - ha proseguito - noi dobbiamo garantire un livello basso dell'andamento epidemiologico intervenendo nei comuni che manifestano delle difficoltà. Però quando poi il livello è molto buono - per una fase di pandemia -, e in una fase di difficoltà complessiva abbiamo un risultato che ci consegna sotto i 100, in questo momento non andiamo sicuramente ad appesantire la situazione economica". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie