• Cultura: Marche, oltre 60 eventi in Grand Tour Musei 18-23/5

Cultura: Marche, oltre 60 eventi in Grand Tour Musei 18-23/5

Promosso da Regione. Tema "Il futuro dei Musei,adesione 67 musei

   Sessantasette musei marchigiani aderenti all'iniziativa, oltre 60 eventi organizzati da Musei e Comuni nelle diverse modalità 'en plein air' e on-line, 30 video con immagini di opere. Sono i numeri della 13/a Grand Tour Musei nelle Marche (18-23 maggio) per festeggiare la riapertura delle strutture museali e partecipare alla Giornata Internazionale dei Musei (23/5). Appuntamenti in presenza, mostre e convegni, percorsi urbani e naturalistici, visite virtuali, video, eventi multimediali, saranno alla base dell'offerta culturale per approfondire il tema proposto per l'edizione 2021: "Il futuro dei Musei: rigenerarsi e reinventarsi". Il Grand Tour è promosso da Assessorato alla Cultura della Regione e Fondazione Marche Cultura, in collaborazione con il MiC - Direzione Regionale Musei Marche e Coordinamento Regionale Marche di Iocm Italia.
    "In epoca di coronavirus, di distanziamento sociale e di 'coprifuoco' - spiega l'assessore regionale Giorgia Latini - la 13/a edizione di Grand Tour Musei 2021 dovrà rinunciare all'appuntamento serale della 'Notte dei musei', ma potrà accogliere il pubblico nel rispetto delle modalità di sicurezza, aprendo le porte a quanti, in questo lungo periodo di forzata chiusura, hanno dovuto rinunciare al prezioso rapporto che unisce pubblici e musei, per il ruolo di luoghi di incontro e crescita culturale e non solo di prestigiosi 'contenitori' preposti a conservare il patrimonio". "La tematica individuata da Icom in occasione della Giornata Internazionale dei Musei è particolarmente indicata per approfondire questa fondamentale funzione: - aggiunge - riflettere su 'Il futuro dei Musei: rigenerarsi e reinventarsi', ci consentirà di individuare nuove modalità di fruizione e inedite occasioni di arricchimento e di scambio culturale, partendo dalla consapevolezza che i musei devono essere intesi come spazi aperti, ospitali, in continuo dialogo col proprio pubblico, perché i luoghi della cultura, piuttosto che essere 'visitati', vanno vissuti e amati". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA





        Modifica consenso Cookie