Covid: Senigallia, protestano anche ristoranti stellati

Moglie Cedroni e sorella Uliassi, coesione e solidarietà

(ANSA) - SENIGALLIA, 13 APR - Ristoratori, baristi, commercianti, gestori di palestre e altri titolari di partite iva di Senigallia (Ancona) sono scesi in piazza Roma, sotto il municipio, per manifestare contro la prolungata chiusura delle attività come misura anti-Covid. All'iniziativa, organizzata in contemporanea con altre città della regione e promossa dal "Movimento Ospitalità di Velluto - M.O.V.", hanno aderito anche esponenti delle due cucine pluristellate Michelin senigalliesi: Catia Uliassi, dell'omonimo ristorante del fratello chef Mauro, e Mariella Organi, moglie di Moreno Cedroni, patron della Madonnina del Pescatore.
    Catia Uliassi ha posto l'accento sulla solidarietà nei confronti di chi versa in condizioni più critiche, spiegando che sono davvero tanti i ristoratori che, non lavorando, non hanno più risorse per arrivare a fine mese. "Questa è una delle prime iniziative del settore - spiega Mariella Organi, moglie di Cedroni nonché anima e maître de 'La Madonnina del Pescatore' - e dimostra una coesione che solitamente non c'era. In questo contesto ci sono ovviamente aziende più in sicurezza, perché magari sono attività storiche, ma tante altre sono in forti difficoltà. Poi organizzare i servizi è molto complesso e spesso non c'è la dovuta attenzione su questi temi: non si può chiudere o riaprire da un giorno all'altro. Noi dal canto nostro non possiamo non essere qui a manifestare assieme ai nostri colleghi in maniera solidale". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie