Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Abusò di una 15enne e la costrinse a prostituirsi, arrestato

Abusò di una 15enne e la costrinse a prostituirsi, arrestato

Ricercato in Romania, fermato dai carabinieri di Bergamo

BERGAMO, 29 febbraio 2024, 14:15

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

I carabinieri di Bergamo hanno individuato e tratto in arresto provvisorio un cittadino romeno di 64 anni, destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità romene.
    L'uomo deve scontare una pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione emessa dal Tribunale di Bucarest per violenza sessuale su minore. Nella motivazione del provvedimento è scritto che l'uomo "è stato condannato per avere agevolato la fuga di una minore di anni 15 da un centro protetto di Bucarest, segregandola e costringendola con minacce ad avere rapporti sessuali con lui e nello stesso tempo obbligandola a prostituirsi per trarne un profitto economico". Secondo quanto riportato dalla stampa romena, tra i 2.600 ricercati in Romania, il sessantaquattrenne era considerato tra i 12 predatori sessuali a piede libero ritenuti più pericolosi.
    L'uomo era latitante dal 6 aprile 2023, giorno della sentenza definitiva, e aveva trovato rifugio in un'abitazione di Zogno dove poi è stato rintracciato dai carabinieri.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza