Vaccini: opposizioni,Regione abbia piano

'Serve accelerazione sulla riforma della Legge Maroni'

(ANSA) - MILANO, 16 MAR - Accelerare sulla riforma della legge Maroni, che regola la sanità regionale lombarda e dotare la Lombardia di un piano vaccinale "degno di questo nome". E' quanto hanno chiesto i partiti di opposizione al Consiglio regionale lombardo (Pd, M5S, Azione, Lombardi civici europeisti, +Europa) insieme ad alcune associazioni, sindacati e partiti (Arci, Acli, I Sentinelli, Cgil, Sinistra italiana, Articolo 1) nel corso di una conferenza stampa online dal titolo 'Regione Lombardia: zona rossa per incapacità'.
    "La notizia di oggi è che tutte le realtà della società civile e politica dicono a Regione Lombardia svegliati - ha spiegato il capogruppo del Partito democratico al Consiglio regionale lombardo, Fabio Pizzul -, perché il fattore tempo è importante in questo momento, per smettere di rincorrere il virus. Muoviti a varare un piano vaccinale degno di questo nome e se non ce la fai fatti aiutare, il generaLe Figliuolo cominci dalla Lombardia a rimettere ordine in un piano vaccinale che non funziona". I partiti del centrosinistra in consiglio regionale chiedono poi il perché "il 70% degli anziani iscritti al portale non sono stati ancora vaccinati - ha aggiunto Pizzul - e a chi è andato il milione di vaccini già inoculati. La Lombardia si faccia aiutare. Si faccia in fretta anche sulla revisione della legge 23 che impatta sulla possibilità di gestire la pandemia".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie