Consiglio Liguria tradotto in lingua dei segni

Emendamento approvato all'unanimità in assemblea

(ANSA) - GENOVA, 27 APR - A breve le sedute del Consiglio regionale della Liguria saranno tradotte nella lingua dei segni (LIS). E' la novità prevista da un emendamento approvato all'unanimità dall'assemblea.
    La proposta è stata presentata dall'ufficio di presidenza del Consiglio composto dal presidente Gianmarco Medusei (Lega), il vicepresidente Armando Sanna (Pd-Articolo Uno) e il consigliere segretario Claudio Muzio (Fi-Liguria Popolare), che hanno espresso soddisfazione per la votazione unanime da parte dell'assemblea.
    L'emendamento prevede la presenza di un traduttore simultaneo anche nelle sedute di commissione, qualora a queste partecipino persone con disabilità sensoriale.
    "E' importante favorire la condivisione e garantire l'informazione sulle attività dell'assemblea anche a coloro che, altrimenti, non potrebbero essere informati tempestivamente sui lavori in aula. - evidenziano Medusei, Sanna e Muzio - E' un segnale, un contributo verso l'inclusione sociale dei soggetti più deboli e per avvicinare il più possibile le istituzioni regionali a tutti i cittadini". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie