Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Uccisa e gettata in un carrello, genitori 'condanna sia severa'

Uccisa e gettata in un carrello, genitori 'condanna sia severa'

A Roma al via processo per la morte della 17enne Michelle Causo

ROMA, 21 febbraio 2024, 15:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ci aspettiamo una condanna certa e severa per chi ha ammazzato nostra figlia, ci ha ammazzato tutti". E' quanto affermano Daniela Bertoneri e Gianluca Causo, i genitori di Michelle Maria Causo, la 17enne uccisa e lasciata su un carello della spesa a Roma nel giugno scorso, prima dell'udienza a carico del giovane di origini cingalesi accusato di omicidio aggravato. Il giovane, che ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato, comparirà davanti ai magistrati del tribunale dei minori della Capitale.
    "Non è una questione di soldi, lui è un assassino viscerale, ha ammazzato una ragazza per poche decine di euro - hanno aggiunto i genitori della vittima -. Una morte così non si può accettare. Non so se abbiamo più dolore o rabbia, ci deve guardare negli occhi e dire perché l'ha fatto. Lo vogliono far passare per infermo mentale e invece su internet ha cercato come uccidere colpendo punti vitali".
   Il tribunale per i Minorenni di Roma ha disposto una perizia psichiatrica per il minorenne di origini cingalesi. La procura aveva espresso parere contrario alla richiesta avanzata dalla difesa.

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza