Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Campionato Nazionale Open, per i Florioli gara del cuore

Padre e figlio insieme in campo dal 22 al 25 novembre a Sutri

Redazione ANSA SUTRI

(ANSA) - SUTRI, 20 NOV - Al Golf Nazionale di Sutri, in provincia di Viterbo, sarà il Campionato Nazionale Open a chiudere l'Italian Pro Tour 2023. Dal 22 al 25 novembre, nella Coverciano del green, andrà in scena l'83esima edizione del torneo che vedrà Aron Zemmer, 33enne di Bolzano, difendere il titolo conquistato nel 2022 quando dominò la scena staccando di sette colpi l'amateur Tommaso Rossin.
    Ad anticipare la competizione sarà domani, martedì 21, la Pro-Am che vedrà in campo 22 squadre formate da un professionista e da tre dilettanti. Tra questi ci saranno anche gli ex calciatori Christian Panucci e Giuseppe Incocciati. Poi si farà sul serio. In gara, al Campionato Nazionale Open, 78 concorrenti di cui 65 professionisti e 13 amateur. Con Zemmer, inseguiranno il successo altri past winner come, tra gli altri, Jacopo Vecchi Fossa (2021 e 2018), Giulio Castagnara (2020), Enrico Di Nitto (2017), Filippo Bergamaschi (2016) e Lorenzo Gagli (2010).
    Di padre in figlio, sarà infatti un'occasione speciale per Massimo e Marco Florioli. Il primo ha vinto il torneo nel 1997 e ora, oltre ad esserne il papà è anche il maestro, in campo, del figlio. Che lo scorso anno, con Filippo Celli e Pietro Bovari, ha vinto il campionato del mondo a squadre per dilettanti (prima volta per l'Italia). E adesso Marco, tra i migliori talenti azzurri, proverà a emulare il padre con l'obiettivo di conquistare lui, 26 anni dopo Massimo, il Campionato Nazionale Open.
    Nella storia dell'evento, sono già quattro i figli che hanno emulato i loro papà salendo sul gradino più alto del podio.
    L'ultimo fu Marco Bernardini nel 2008, quando seguì le orme del padre Roberto (campione per quattro volte del torneo, l'ultima nel 1975). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA