Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Hojgaard vince a Dubai, McIlroy n.1 d'Europa

DP Tour Championship al danese, festeggia pure il nordirlandese

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - I festeggiamenti di Rory McIlroy, per la quinta volta numero 1 d'Europa. E ancora: l'exploit, il primo in un torneo delle Rolex Series, di Nicolai Hojgaard, nuovo campione del DP World Tour Championship. A Dubai è successo davvero di tutto nell'ultimo appuntamento stagionale del massimo circuito continentale maschile di golf.
    Il danese ha celebrato il terzo successo sul DP World Tour imponendosi con 261 colpi (67 66 70 64, -21). In testa nel primo e secondo round, il22enne di Billund era scivolato al 5/o posto al termine del 'moving day', ma con un ultimo giro in 64 (-8) - con nove birdie, di cui cinque nelle ultime sei buche, e un bogey - si è preso l'intera posta in palio, ben tre milioni di dollari a fronte di un montepremi di dieci, il più alto in assoluto per il DP World Tour. Per Hojgaard si chiude così un anno magico, col debutto vittorioso nella Ryder Cup, sul percorso del Marco Simone dove nel 2021 vinse l'Open d'Italia.
    Negli Emirati Arabi Uniti, al Jumeirah Golf Estates (Earth Course, par 72), niente da fare per Matt Wallace. Dopo un terzo round da record, l'inglese ha chiuso al 2/o posto con 269 (-19) al fianco del connazionale Tommy Fleetwood e del norvegese Viktor Hovland. Quinta piazza con 271 (-17) per lo spagnolo Jon Rahm, che difendeva il titolo. Stesso score per il francese Matthieu Pavon e il sudafricano Thriston Lawrence. McIlroy non è andato oltre la 22/a posizione con 278 (-10). Poco male per il nordirlandese, per la quinta volta numero 1 europeo. Secondo nel world ranking, per il secondo anno consecutivo ha conquistato l'Harry Vardon Trophy quale miglior giocatore del circuito.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA