Friuli Venezia Giulia

>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Fvg, su AstraZeneca seguite regole

Fedriga, mantenere vincolo vaccini per personale sanitario

(ANSA) - TRIESTE, 09 GIU - Sulla somministrazione del vaccino AstraZeneca in Friuli Venezia Giulia "abbiamo sempre seguito le regole, continueremo a farlo". Lo conferma il vicepresidente della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, a fronte delle indicazioni del coordinatore del Cts, Franco Locatelli, il quale oggi ha ribadito che il vaccino anglo-svedese "è già preferenzialmente raccomandato per i soggetti sopra i 60 anni di età".
    Su AstraZeneca in queste ore c'è la massima attenzione, ha spiegato Locatelli, rispetto ad eventuali effetti, dopo un caso che ha riguardato una ragazza a Genova. Dal momento in cui il suo utilizzo è stato raccomandato per gli over 60, in Friuli Venezia Giulia la regola è stata recepita dalla Regione e attuata. Non sono quindi stati organizzati, ad esempio, nel tempo, 'Astra-day' dedicati ai giovani.
    La campagna vaccinale prosegue su prenotazione; dallo scorso 3 giugno le agende sono aperte a tutti gli over 16. Il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, ha rinnovato oggi l'invito ad aderire alla campagna. E rispondendo a una domanda su un eventuale rinnovo in futuro della norma che impone la vaccinazione anticovid al personale sanitario, ha affermato: "Per chi lavora in strutture a contatto con persone estremamente fragili, dobbiamo pensare che serva un vincolo fondamentale perché siano protette dal virus".
    In tutte le regioni c'è personale sanitario non vaccinato, ha sottolineato Fedriga, ospite a "Oggi è un altro giorno" su Rai Uno: "si parla di migliaia di persone" e con un loro spostamento "rischiamo di non tenere aperti certi ospedali.
    Dobbiamo valutare con attenzione la situazione e fare una campagna di convincimento, fondamentale per il successo". "Mi preoccupa se contiamo di condurre una campagna vaccinale per i sanitari e non sanitari a suon di ricorsi, che ci sono già stati", perché "saremo perdenti". E in generale "mi preoccupa se non arriviamo a una copertura di persone vaccinate sufficiente, perché vuol dire che non ci proteggiamo a vicenda, che facciamo progredire le varianti. E' un processo per cui non basta solo l'Italia", vista la mobilità globale.
    Secondo il report della Regione, oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.137 tra test e tamponi sono state riscontrate 25 positività al Covid 19, pari allo 0,40%. Nel dettaglio, il totale dei casi è stato rilevato dall'analisi di 4.560 tamponi (tra i quali rientrano 7 migranti individuati sul territorio di Gorizia) con una percentuale di positività dello 0,55%; nessun caso è invece emerso dai 1.577 test rapidi antigenici realizzati. Nella giornata odierna non si registrano decessi. I ricoveri nelle terapie intensive rimangono 3 mentre quelli negli altri reparti scendono a 23 (-6). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie