Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. Istituto siciliano vince la Soccer & Data Cup a Expo Dubai

Istituto siciliano vince la Soccer & Data Cup a Expo Dubai

Sfida di analisi dati su cliché calcio al Padiglione Italia

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 23 GEN - Il portiere moderno, che si muove maggiormente fuori dai pali rispetto al passato, partecipa maggiormente alle azioni della propria squadra ed è davvero l'undicesimo uomo che può fare la differenza. A mostrarlo sarebbero i dati, secondo l'Istituto Superiore Odierna di Palma di Montechiaro, in Sicilia, che ha vinto la Soccer & Data Cup, la sfida che ha visto gli studenti di otto istituti italiani e due emiratini confrontarsi in una maratona ibrida di Sport Analytics, per scoprire se i luoghi comuni legati al mondo del calcio siano veri o falsi. L'iniziativa è stata organizzata al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai in collaborazione con il ministero dell'Istruzione e l'Università di Pisa.
    Dopo tre giorni di lavoro, in cui i partecipanti hanno combinato tecniche fondamentali di analisi dei dati e intelligenza artificiale con lo sport, gli studenti hanno presentato i loro progetti a una giuria chiamata a scegliere la squadra migliore. Tra le analisi, c'è chi ha mostrato come l'intensità di gioco in un derby sia maggiore in Spagna e Francia, ma minore in Italia, rispetto a una normale partita di campionato. Una squadra ha scoperto che un maggiore possesso palla è davvero correlato a maggiore possibilità di vittoria, ma solo se la squadra ha davvero una buona sintonia. Altri, che un attaccante più basso non è necessariamente più forte.
    Al primo posto è stato scelto il lavoro dell'istituto siciliano, la medaglia d'argento è andata all'Istituto della Bassa Friulana di Udine, mentre al terzo posto si è classificato il Liceo scientifico Fulcieri di Forlì. Hanno partecipato alla sfida anche il Liceo Daniele Crespi di Busto Arstizio, l'Istituto Rita Levi Montalcini di Acqui Terme, la New York University di Abu Dhabi, il Liceo Giacomo Leopardi di Macerata, l'Istituto Volta di Pescara, l'Istituto Ovidio di Sulmona e l'Al Khalil International Private School di Al Ain, negli Emirati.
    Ad annunciare il vincitore, in una cerimonia allo spazio Accademia del Padiglione Italia, è stato il commissario generale per l'Italia all'Expo, Paolo Glisenti. Con questa iniziativa, "gli studenti hanno avuto modo di conoscere di più il campo della scienza dei dati con una combinazione di scuole e università, che crediamo sia il futuro e sulla quale stiamo investendo molto come ateneo", ha commentato in collegamento Paolo Ferragina, prorettore per l'Informatica dell'Università di Pisa. "Siamo uno dei centri italiani sull'intelligenza artificiale e uno dei luoghi dove è nata l'informatica. E' il posto perfetto dove imparare di più su questi temi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: