Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Von der Leyen, "sbloccheremo 137 miliardi di fondi per Varsavia"

Von der Leyen, "sbloccheremo 137 miliardi di fondi per Varsavia"

"Ascoltiamo i timori degli agricoltori e agiremo"

23 febbraio 2024, 16:07

Redazione ANSA

ANSACheck

Von der Leyen, "sbloccheremo 137 miliardi di fondi per Varsavia" © ANSA/EPA

"Questo è il momento chiave in Polonia per promuovere i valori della democrazia. Noi siamo impressionati dal vostro lavoro per riportare una società nella quale i cittadini possano fidarsi, possano sentirsi liberi e sicuri. Io sostengo con forza il piano di azione presentato dal governo polacco questa settimana". Lo ha detto la presidente Commissione Ue Ursula von der Leyen in conferenza stampa da Varsavia, con il primo ministro Donald Tusk, annunciando che la settimana prossima verrà proposto al collegio dei commissari di "sbloccare 137 miliardi" tra fondi di coesione e del Pnrr.

La presidente dell'esecutivo europeo ha dedicato una parte del suo discorso anche agli agricoltori polacchi, che in segno di protesta hanno bloccato la frontiera con l'Ucraina. "Ho una profonda ammirazione per il lavoro degli agricoltori, grazie ai quali l'Europa ha il cibo di miglior qualità del mondo. Noi ascoltiamo le loro preoccupazioni per il futuro, e agiamo. Abbiamo sostenuto gli agricoltori polacchi già con 22 miliardi. E per esempio nei fondi del Next Generation EU che sbloccheremo includo 1,4 miliardi per la modernizzazione dell'agricoltura. Inoltre, cerchiamo di semplificare il loro lavoro in tutta Europa e stiamo preparando la loro attività del futuro con il Dialogo strategico".

Il premier belga Alexander De Croo ha poi parlato della guerra in Ucraina: "la situazione sul terreno richiede il nostro continuo supporto. È chiaro che in questo momento la situazione non è buona sul campo. È essenziale che noi aumentiamo la nostra assistenza militare, finanziaria e umanitaria": "Noi aiuteremo l'Ucraina finché sarà necessario", ha aggiunto, ricordando che, con le sanzioni approvate oggi sono oltre 200 le entità e personalità russe nella lista nera.

"Per noi è una notizia ottima e attesa da lungo tempo", ha detto il premier polacco, Donad Tusk, ringraziando von der Leyen per l'annuncio dello sblocco dei fondi. L'atto è visto da Varsavia come il segnale finora più forte sul fatto che la maggiore economia orientale dell'Ue, e il Paese confinante con l'Ucraina, sta uscendo dall'isolamento in cui è sprofondata durante 8 anni di governo nazionalista. La somma che verrà messa a disposizione di Varsavia comprende 60 miliardi di euro di aiuti post-pandemia e 76 miliardi di fondi di coesione, che erano stati congelati per problemi legati al rispetto dello stato di diritto. Il precedente governo del partito di destra sovranista ed euroscettico Diritto e Giustizia (Pis), estromesso col le elezioni parlamentari di ottobre, aveva creato attriti con Bruxelles, innescando procedure di infrazione e multe per centinaia di milioni di euro.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.