Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Borrell: "L'accordo sugli aiuti militari Ue a Kiev è vicino"

Borrell: "L'accordo sugli aiuti militari Ue a Kiev è vicino"

I 27 governi al lavoro per i 5 miliardi per integrare il Fondo per la pace

26 gennaio 2024, 13:05

Redazione ANSA

ANSACheck

Borrell: "L 'accordo sugli aiuti militari Ue a Kiev è vicino" - RIPRODUZIONE RISERVATA

BRUXELLES - "Nei prossimi giorni dovremmo raggiungere un accordo su un'integrazione di 5 miliardi di euro del Fondo europeo per la pace (EPF) al fine d'istituire al suo interno uno specifico 'Fondo di assistenza all'Ucraina' basato su un nuovo approccio per incentivare il sostegno militare degli Stati membri dell'Ue all'Ucraina". Lo scrive nel suo blog l'alto rappresentante Ue Josep Borrell, ricordando che si recherà in Ucraina a febbraio mentre sono in corso i lavori "per continuare a lavorare su un'assistenza prevedibile per gli anni a venire". 

Rispetto alla situazione in Medio Oriente Borrell ha sottolineato che durante il Consiglio Affari esteri di lunedì 22 gennaio i ministri "hanno ribadito ancora una volta nei termini più forti possibili la condanna per le atrocità commesse da Hamas nel sud di Israele il 7 ottobre". Tuttavia, si legge nell'articolo, "l'attuale situazione a Gaza non può essere un prezzo accettabile da pagare per la lotta contro Hamas: l'assistenza umanitaria non può essere oggetto di negoziati politici".

"Abbiamo esortato il ministro israeliano a fare molto di più per garantire la protezione dei civili e del personale e delle infrastrutture umanitarie, comprese quelle dell'Unrwa, ad aprire nuovi punti di accesso e ad accelerare il controllo dei camion", ha aggiunto l'alto rappresentante.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.