Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il governo ungherese boccia gli aiuti a Kiev: "Prima dateci quanto dovuto"

Il governo ungherese boccia gli aiuti a Kiev: "Prima dateci quanto dovuto"

Budapest si giustifica con la consultazione lanciata a novembre 2023

25 gennaio 2024, 19:02

Redazione ANSA

ANSACheck

Il governo ungherese boccia gli aiuti a Kiev: "Prima dateci quanto dovuto" - RIPRODUZIONE RISERVATA

BRUXELLES - L'Ungheria boccia l'adesione dell'Ucraina all'Ue e l'invio di nuovi aiuti Ue a Kiev, almeno finché Budapest non avrà ricevuto i fondi europei ad essa destinati. Sono questi i principali risultati della consultazione "a tutela della sovranità nazionale" lanciata a novembre dello scorso anno dal governo di Viktor Orban. Una consultazione, articolata in undici quesiti, cui hanno risposto in 1.545.628, fa sapere in un tweet il portavoce di Orban, Zoltan Kovacs.

In Ungheria, gli aventi diritto al voto, tuttavia, sono 9,7 milioni. Il 99,32% ha risposto che "invece delle spedizioni di armi è necessario un cessate il fuoco e la pace in Ucraina", scrive il portavoce, mentre il 99,06% si è detto d'accordo sul fatto che "non dovremmo pagare di più per il sostegno all'Ucraina fino a quando non riceveremo il denaro che ci è dovuto". Per il 99,02% inoltre, "non ci sono ancora le condizioni per l'adesione dell'Ucraina all'Unione Europea".

Bocciato anche il meccanismo di ricollocamento dei richiedenti asilo in Ue, con il 99,33% contrario alla "creazione di ghetti per migranti in Ungheria". "Il 98,64% ha risposto che le norme sulla protezione dei minori dovrebbero essere ulteriormente rafforzate" spiega ancora il portavoce su X. Sulla controversa legge che vieta la "promozione dell'omosessualità" davanti ai minori, valsa all'Ungheria l'avvio di una procedura d'infrazione Ue, Budapest aveva già indetto un referendum nel 2022, risultato poi nullo per il mancato raggiungimento del quorum.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.