Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Francia: la Corte costituzionale boccia in parte legge migranti

Francia: la Corte costituzionale boccia in parte legge migranti

Cassati diversi articoli che introducevano misure restrittive compresa una cauzione

25 gennaio 2024, 19:24

Redazione ANSA

ANSACheck

Francia: la Corte costituzionale boccia in parte legge migranti © ANSA/AFP

PARIGI - Il Consiglio costituzionale francese ha ampiamente bocciato oggi il progetto di legge sull'immigrazione del governo francese, cancellando diverse misure restrittive il cui inserimento era stato ottenuto dalla destra. I "Saggi" hanno censurato oltre un terzo degli articoli, 32 dei quali sono stati giudicati privi di un sufficiente legame con il testo. Fra questi, l'inasprimento dell'accesso alle prestazioni sociali per gli stranieri e al ricongiungimento familiare. Altri 3 articoli sono stati censurati parzialmente o totalmente nella loro sostanza, e fra questi l'instaurazione di quote migratorie fissate dal Parlamento.

Tra gli articoli giudicati privi di un sufficiente legame con il testo l'instaurazione di una "cauzione" sul ritorno in patria per gli studenti stranieri.

"Un atto di forza dei giudici, con il sostegno del presidente della Repubblica", Emmanuel Macron. Il presidente del Rassemblement National, Jordan Bardella, ha denunciato così il provvedimento del Consiglio costituzionale. La legge è stata approvata a dicembre dalla maggioranza macroniana con il sostegno dei Repubblicani e dello stesso Rn. "Il Consiglio costituzionale censura le misure di fermezza maggiormente condivise dai francesi: la legge immigrazione è nata morta, l'unica soluzione è il referendum sull'immigrazione", scrive Bardella in un messaggio su X.

Il segretario generale del Partito sociale francese, Olivier Faure, ha accusato il governo perché "porterà come una macchia indelebile l'appello a votare una legge che si allinea sulle posizioni storiche dell'estrema destra, su pressione dei repubblicani", ha detto sui social. La controversa legge, di cui i Saggi hanno bocciato parzialmente o integralmente 35 disposizioni, era stata adottata a dicembre dalla maggioranza macroniana con il sostegno dei Républicains (LR) e del Rassemblement National (RN) di Marine Le Pen.

Il Consiglio costituzionale, che ha ampiamente censurato oggi il progetto di legge sull'immigrazione sopprimendo una trentina di articoli su 86, ha convalidato "l'integralità del testo iniziale del governo", ha detto il ministro dell'Interno francese Gerald Darmanin rallegrandosi del risultato per un testo che "prevede mezzi come mai c'erano stati prima per espellere i delinquenti e per l'esigenza di integrare gli stranieri". Il ministro "prende atto" della censura di "numerosi" articoli che la destra era riuscita ad aggiungere in Parlamento.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.