Siccità estrema in Italia, per l'Ue bisogna agire ora sul clima

Timmermans: 'Eventi in tutta Europa minacciano sicurezza del cibo'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La scienza è molto chiara", gli eventi climatici che si stanno verificando in tutta Europa "minacciano la sicurezza alimentare. Guardiamo ai suoli: il 70% è in cattive condizioni e questo limita la produzione di cibo in certe aree. Guardiamo agli impollinatori: uno su tre è in declino, anche se l'80% delle nostre colture dipende da loro.

Guardiamo le grandinate in Croazia, le siccità estreme in Italia che stanno portando a un'orribile carenza d'acqua, o al Gota fría in Spagna". Così il vicepresidente della Commissione Ue, Frans Timmermans, in conferenza stampa. "Se non è questo il momento" di agire sul clima, "quando?", ha aggiunto.

"La brutale guerra di Putin contro l'Ucraina ha un impatto molto profondo sull'Europa, compreso sul Green Deal. La transizione verso l'energia pulita sta ottenendo un enorme impulso, ma sulla biodiversità, sulla strategia Farm-to-Fork, alcuni vedono la guerra come la scusa perfetta per rallentare", ha osservato Timmermans, sottolineando che "usare la guerra in Ucraina per annacquare le proposte" a tutela del clima e l'ambiente e fare credere agli europei che "sostenibilità significa meno cibo è irresponsabile".

"Il clima e la biodiversità ci stanno guardando in faccia e ogni cittadino dell'Ue lo sperimenta quotidianamente", ha indicato il politico olandese, ribadendo che sono gli eventi climatici avversi sempre più frequenti a mettere in pericolo la sicurezza alimentare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: