Eurostat, nel terzo trimestre 2021 giù deficit e debito

'Calo per aumento Pil e entrate, dati restano alti'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Calano sia il deficit che il debito dell'eurozona nel terzo trimestre del 2021. A renderlo noto è l'Eurostat nell'aggiornamento rilasciato questa mattina. Il deficit della zona euro, corretto dai fattori stagionali, si è attesta al 4%, rispetto al 6,4% del trimestre precedente. "Il calo è significativo ma il dato resta alto se comparato a quelli pre-pandemia", spiega l'ufficio statistico europeo evidenziando come la decrescita del deficit, per gli Stati, sia sostanzialmente dovuta "alla crescita delle entrate, alla riduzioni delle spese e a un Pil più alto rispetto al secondo trimestre del 2021". In calo anche il deficit totale dell'Ue, che passa dal 5,8% del secondo trimestre dell'anno scorso al 3,7% nel trimestre successivo.

Il debito pubblico dell'eurozona si attesta al 97,7%, in calo rispetto al 98,3% del secondo trimestre. In decrescita anche il dato per l'Ue, che passa dal 90,9% al 90,1%. Ma in entrambi i casi, sottolinea l'Eurostat, il calo è dovuto "alla crescita del Pil" mentre "il debito continua a crescere a causa delle misure finanziarie necessarie per mitigare l'impatto sociale ed economico della pandemia". Infatti, rispetto al terzo trimestre del 2020 il dato dell'anno successivo è in aumento: il debito della zona euro passa dal 96,6% al 97,7%, quello dell'Ue dall'82,9% al 90,1%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: