Ecdc, contagi giù ma attenti a Europei e a viaggi extra Ue

'Migliorano i dati, ma l'immunità è ancora lontana'

Redazione ANSA

BRUXELLES - I dati sull'epidemia sono in calo in tutta l'Ue ma siamo lontani dall'immunità ed eventi di massa, come quelli legati agli Europei di calcio, potrebbero innescare nuovi contagi se non accompagnati da misure di mitigazione. È quanto si legge nell'ultimo rapporto sulla valutazione del rischio Covid del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). L'emergenza e la diffusione delle varianti richiedono forti misure di sorveglianza, ricorda l'Ecdc, in particolare per i viaggi extra Ue.

"Una gran parte della popolazione in tutta Europa rimane ancora vulnerabile al virus", scrivono gli esperti Ue, sottolineando che al 3 giugno il 46,2% della popolazione adulta aveva ricevuto almeno una dose di vaccino e il 22,3% l'intero ciclo. Il più alto livello di assorbimento del vaccino è stato osservato tra gli anziani di età superiore a 80 anni. Per quanto riguarda le misure restrittive, l'Ecdc raccomanda che i Paesi con una situazione epidemiologica favorevole prendano in considerazione la loro eliminazione "solo a seguito di un'attenta valutazione della situazione locale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: