Garavaglia, a Bruxelles per superare i blocchi sul turismo

Soprattutto sull'accesso dei giovani. Bene un approccio concreto

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia oggi a Bruxelles, dopo gli incontri con alcuni esponenti delle istituzioni europee traccia un "bilancio molto positivo e concreto, perché si è parlato di temi concreti". "Con la commissaria Gabriel abbiamo parlato di come superare questo blocco che c'è nel mercato del lavoro, in particolare per i giovani nell'inserimento nel settore turistico - ha spiegato a margine di un incontro nella sede di Regione Liguria a Bruxelles. Abbiamo questo approccio con la commissione di affrontare i temi non dal punto di vista della filosofia ma degli aspetti concreti". Mariya Gabriel è commissaria Ue Innovazione, ricerca, cultura, istruzione e giovani. Garavaglia ha parlato anche delle difficoltà del settore turistico a reperire manodopera stagionale.

"Abbiamo quasi il 9% di disoccupazione e solo nel turismo mancano circa 350.000 persone è evidente che qualcosa non quadra - ha sottolineato -. È una cosa che non si può neanche sentire disoccupazione e ricerca invano di forza lavoro. Cerchiamo delle soluzioni concrete anche su questo tema, non sarà facile nell'immediato, però bisogna ragionare a breve, medio e lungo termine. A breve con le soluzioni che sono possibili e in prospettiva molto sulla formazione".

"C'è stata negli anni una polemica un po' paradossale sul fatto che il turismo, la competenza regionale e il ruolo del Governo potesse avere dei problemi", ha spiegato Garavaglia, interpellato in particolare sul ruolo che possano avere le Regioni nel rilancio del turismo. "In realtà la Costituzione dice sì che le Regioni hanno un ruolo molto importante sul turismo, ma dice anche che ci deve essere leale collaborazione - ha aggiunto il ministro -. Infatti avendo intavolato un rapporto molto stretto con le Regioni siamo riusciti a fare un ottimo lavoro, insieme risolvendo anche problemi che erano fermi da anni. Penso per esempio al database sulle strutture alberghiere e extralberghiere. L'altro raccordo che dobbiamo fare è appunto con Bruxelles: riuscire a lavorare coordinati su questi tre assi è fondamentale". 

"Dipende dal Parlamento, però dato dato il contesto mi sembra evidente". Così infine ha risposto Garavaglia a chi gli chiedeva un pronostico sulla durata del Governo fino alla prossima primavera, dopo l'incontro sul ruolo delle Regioni per la ripartenza del turismo italiano organizzato nella sede della Regione Lombardia a Bruxelles.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie