Trento e Bolzano guideranno la strategia alpina di Eusalp

Lo scopo è diventare il primo territorio climaticamente neutro

Redazione ANSA

BRUXELLES - Contribuire a rendere le Alpi il primo territorio climaticamente neutro in Europa: è l'obiettivo delle Province autonome di Trento e Bolzano che nel 2022 assumeranno congiuntamente la presidenza della macroregione alpina Eusalp, un'area formata da 48 regioni tra Italia, Austria, Germania, Francia, Slovenia, Svizzera e Lichtenstein, dove vivono in totale 80 milioni di persone. Il passaggio di consegne dalla Francia all'Italia è avvenuto al quinto forum annuale, in corso a Nizza.

Nel programma di lavoro della presidenza italiana un posto speciale è stato riservato ai giovani, che avranno l'opportunità di presentare le loro idee al concorso "Pitch your project".

Rispondendo all'Ansa, l'assessore all'Istruzione della Provincia autonoma di Trento Mirko Bisesti ha spiegato che sarà sostenuta "la circolazione delle competenze nel nostro sistema di formazione e nel mercato del lavoro della macroregione alpina e ci concentreremo delle zone montane rispetto alle grandi città per rendere attrattivo un territorio, quello alpino, come spazio di vita, di lavoro e di impresa".

D'accordo anche Raffaele Cattaneo, assessore all'ambiente in Lombardia, la regione che ha guidato Eusalp nel 2019: "Il 2022 sarà cruciale per realizzare l'obiettivo" di integrare le priorità alpine nella nuova programmazione della Coesione. Cattaneo ha infatti sottolineato che la macroregione alpina è la più grande e produttiva d'Europa, responsabile per 3mila miliardi di euro di Pil e ricca anche per la sua biodiversità e il suo patrimonio culturale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie