Emilia-Romagna

Ferrara celebra Ariosto tra teatro, poesia e arte

Il 24 giugno a Castello Estense. In scena Sgarbi, Ovadia e Pazzi

Un omaggio a Ludovico Ariosto - da parte del Teatro Comunale di Ferrara - tra letteratura, teatro, musica e videoarte. Giovedì sera 24 giugno andrà in scena 'Astolfo sulla luna, alla ricerca del senno di Orlando' con l'attore Moni Ovadia e il poeta Roberto Pazzi e con la partecipazione straordinaria di Vittorio Sgarbi. La serata si avvierà con l'inaugurazione - nel cortile del Castello Estense, alle 18 - della mostra "Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori" organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte, che presenterà, in chiave ariostesca, il monumentale gruppo scultoreo Umanità realizzato da Sara Bolzani e Nicola Zamboni.

A seguire, alle 21.30 in piazza Castello, Moni Ovadia leggerà Roberto Pazzi da 'Un giorno senza sera. Antologia personale di poesia 1966-2019' e Roberto Pazzi leggerà - dalle torri del Castello Estense - brani tratti dall''Orlando furioso' di Ludovico Ariosto. A completare l'opera, lo spettacolo di videomapping a cura di Creativite, con musiche di Arvo Pärt e Gesualdo da Venosa. In questo modo, in un gioco di rimandi, i versi declamati da Ovadia e Pazzi in piazza Castello, dialogheranno con la scenografia in movimento del video mapping a tema proiettato sulla torre di San Paolo del Castello.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie