Tra paradiso e nuovi sentieri riapre il Latemarium

Patrimonio Mondiale Unesco a 20 minuti Bolzano, al via da domani

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 GIU - Aria pura, natura incantata. In una parola: montagna. In due: montagna estiva. Dove: ad Obereggen, ad appena 20 minuti da Bolzano, nel cuore delle Dolomiti all'ombra del Latemar, massiccio dichiarato Patrimonio Mondiale dall'Unesco. Con le consorelle trentine Pampeago e Predazzo, costituisce quel magico mondo chiamato Latemarium aperto da sabato 5 giugno al 3 ottobre. Novità 2021 firmate dalla società impianti Obereggen Latemar Spa: la realizzazione di due nuovi sentieri Latemar.Bike dedicati alla bicicletta, tradizionale o e-bike. Nuove perle della collana Latemarium, un progetto ambientalistico concretizzatosi in una fitta rete di sentieri tematici, ideali per escursioni a piedi in famiglia ed in bicicletta. Altra novità: oltre a salire in quota con la seggiovia Oberholz, che dà il nome ad una delle mitiche piste del comprensorio invernale Ski Center Latemar, il Latemarium è raggiungibile dalla cabinovia Ochsenweide (aperta dal 3 luglio al 29 agosto). Un nuova opportunità per salire ad una altezza inferiore alla punta più alta di Obereggen ma altrettanto agevole per iniziare le escursioni. Già perché lassù sulla punta, a quota 2096 metri, si erge una altra perla della collana: il rifugio Oberholz di Obereggen, conosciuto a livello internazionale fin dal 2016 quando venne inaugurato grazie ad una struttura architettonica sorprendente nel rapporto esterno-interno. Tutti accomunati dalla voglia di una vacanza in serenità. A partire da bambini e fanciulli che, con i loro familiari, saranno gli assoluti protagonisti di questa inedita estate. Le terrazze panoramiche Latemar.360° offrono una vista mozzafiato sulle catene montuose dominate dai ghiacciai. Il percorso Avventura Latemar.Natura permette alle famiglie di ampliare in modo divertente le proprie conoscenze su flora e fauna. Chi ama, invece, la tranquillità può scegliere il percorso Latemar.Panorama: tre chilometri ai piedi delle pareti rocciose ed isole per la sosta. Le stazioni interattive che si incontrano lungo il sentiero Latemar.Alp, percorribile anche con passeggino, raccontano ai visitatori il mondo agricolo alpino. A Pampeago il Latemar.Art mette in mostra opere di artisti famosi.
    Il massimo per gli appassionati di sport alpini è un'escursione lungo il sentiero Latemar.Torredipisa, costeggiando canaloni e torrioni rocciosi fino a raggiungere il rifugio Latermarhütte/Torre di Pisa, a 2.671 metri con vista verso il maestoso gruppo della Marmolada. Sul Passo Feudo, sopra il paese di Predazzo, il percorso didattico Dos Capèl racconta la storia di un mare tropicale e di grandi vulcani, ed accompagna con il percorso Latemar.Geotrail in un viaggio che porta indietro a 245 milioni di anni fa, alla scoperta della geologia della regione.
    Per un rientro a Obereggen all'insegna del benessere si può scegliere il percorso tematico Latemar.Relax, che si snoda lungo dolci pendii coperti di prati. Il Latemarium è raggiungibile attraverso la tradizionale seggiovia Oberholz e, da questo anno, anche dalla cabinovia Ochsenweide (aperta dal 3 luglio al 29 agosto) con orario continuato dalle ore 8,30 alle ore 18. Alla stazione a valle di Obereggen, il noleggio Ski Siegfried, questa estate apre il noleggio di E-Bikes (biciclette elettriche) e mountain bikes (www.skisiegfried.it). Per informazioni: www.obereggen.com; www.latemarium.com. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie