Turismo: Friuli Venezia Giulia ha imparato a 'fare sistema'

Bilancio di PromoTurismoFVG a un anno da pandemia

Redazione ANSA TRIESTE

(ANSA) - TRIESTE, 02 APR - Riconoscersi in un obiettivo comune chiaro, quantificato e condiviso; avere un leadership team e non un solo leader; disponibilità di tutti a fare anche passi indietro o di lato per avanzare tutti insieme. Sono i principi del 'fare sistema', una aspirazione che - almeno nel settore turistico - il Friuli Venezia Giulia ha conseguito e anche con buoni risultati, come riporta il numero speciale di 'Filo Diretto', la rivista della Direzione di PromoTurismoFVG (l'organismo della Regione Fvg deputata al turismo), che celebra il primo anno di vita tirando un bilancio dell'attività del comparto in un periodo "anomalo".
    In un editoriale, dal titolo "E se il Friuli Venezia Giulia fosse (diventato) bravo a 'far sistema'?", si richiamano vari, riusciti esempi, come la rete delle 24 marina, il Board dell' enogastronomia, il primo nucleo della rete delle dimore storiche, la fusione dei consorzi del vino, l'integrazione dei poli sciistici. Risultati che si aggiungono ad altri precedenti e ne anticipano di nuovi su montagna, cammini, bicicletta. Una partita questa, che PromoturismoFVG gioca insieme con altri due principali stakeholder: media (ovvero informazione e comunicazione) e authority (pubbliche o private) che dettano regole.
    "Fare sistema" se in passato era importante, oggi è necessario di fronte alla potenza delle "sfide epocali della sostenibilità, dell'economia circolare e della digitalizzazione", e domani, quando terminerà l'esperienza del Covid, lo "sarà ancora di più" viste le "eccezionali misure di rilancio, di solidarietà, di efficienza", e da attuare "in tempi rapidi". Il tempo, infatti, "è una variabile cruciale per rilanciare il territorio, le aziende, il lavoro" mentre, d'altro canto, "pianificare è diventato sempre più difficile". Allora, sostiene la rivista, "fare sistema" è "il solo modo di ottenere i risultati sperati nel post-covid: è accaduto nel rilancio dell'estate 2020, pensiamo che sarà così anche nel 2021 per il nostro turismo". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie