Arte contemporanea, un nuovo museo a Cáceres, in Spagna

In mostra la ricca collezione della mecenate Helga de Alvear

Redazione ANSA CACERES

(di Ida Bini) (ANSA) - CACERES, 15 APR - Olafur Eliasson, Joseph Albers, Jenny Holzer, Anish Kapoor, Philippe Parreno, Gordon Matta-Clark, Louise Bourgeois, Mitsuo Miura, Ai Weiwei e Doris Salcedo: sono alcuni degli artisti presenti nella ricca collezione d'arte contemporanea del nuovo museo Helga de Alvear a Cáceres, nella regione spagnola dell'Estremadura.
    Installazioni e sculture di grande formato, dipinti, videoarte e fotografie sono esposte nel nuovo sito museale, che si trova su quasi 8mila metri quadrati di superficie con oltre 3mila di spazio espositivo in un edificio progettato dal pluripremiato studio Tuñón Arquitectos. E' la sede della collezione d'arte contemporanea, una delle più importanti in Europa, della gallerista e mecenate Helga de Alvear, un patrimonio di oltre 3mila opere di 500 prestigiosi artisti di tutto il mondo. Il museo, che ospita anche mostre temporanee, è concepito su due corpi: quello del 1913, che è stato la prima sede del Centro di arti visive e dove un lungo restauro ha permesso di ricavare gallerie e sale espositive; e quello moderno, di nuova realizzazione, con ampie gallerie dai soffitti altissimi per accogliere le monumentali opere.
    Negli anni Sessanta Helga de Alvear ha collaborato con il famoso mercante d'arte Juana Mordó, un ruolo che le ha permesso di conoscere personalmente molti dei più importanti esponenti dell'avanguardia spagnola del dopoguerra; nel 1982 ha collaborato alla fondazione di Arco, fiera d'arte a livello mondiale, e ha contribuito alla nascita della Fundación Museo Reina Sofía. Nel 2006 ha dato vita alla Fundación Helga de Alvear con il sostegno del governo regionale dell'Estremadura e del consiglio comunale di Cáceres per promuovere e sostenere l'arte contemporanea. Il nuovo museo è nato proprio dal desiderio della gallerista di condividere la sua collezione con il pubblico e di dare alla città un centro di ricerca, riflessione, educazione e sviluppo nel campo delle arti visive contemporanee. In un anno particolarmente difficile per la cultura, il museo ci ricorda che l'arte è un motore essenziale per continuare a guardare al futuro. Per volontà della proprietaria, alla sua scomparsa il museo resterà patrimonio della città di Cáceres.
    Per maggiori informazioni: fundacionhelgadealvear.es (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie