Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'C'era una volta', nuovo percorso alla Galleria Borghese

'C'era una volta', nuovo percorso alla Galleria Borghese

Dal 15 dicembre visite al ciclo decorativo delle volte

ROMA, 14 dicembre 2023, 18:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A Roma, dal 15 dicembre al 9 febbraio, la Galleria Borghese si apre a un nuovo percorso di visite alla scoperta delle volte dipinte. L'iniziativa, intitolata 'C'era una volta', nasce per valorizzare lo straordinario lavoro di riqualificazione della villa promosso dal Principe Marcantonio IV Borghese alla fine del Settecento, un lavoro poco conosciuto ma che vide una radicale ristrutturazione dell'edificio e l'aggiornamento della decorazione interna.
    L'incarico fu affidato all'architetto Antonio Asprucci, di grande fama e talento, uno dei primi a introdurre a Roma il Neoclassicismo come stile architettonico. Asprucci, che si avvalse della collaborazione di una rinomata equipe di artisti italiani e stranieri, tra cui Gavin Hamilton, Tommaso Conca, Mariano Rossi e Giovanni Battista Marchetti, concepì le superfici degli ambienti come scenari per i marmi antichi e moderni già presenti nell'edificio. Le pareti si rivestirono di policromie a stucco marmoreo, i camini seicenteschi furono sostituiti con altri detti 'alla francese', addossati al muro e ornati di materiali preziosi, e le volte furono suddivise da eleganti quadrature architettoniche, con preziose cornici a stucco e al centro quadri il cui soggetto era in dialogo con il capolavoro posto al centro. Tutto il ciclo decorativo delle volte assumeva un carattere descrittivo, destinato all'ospite della Villa Pinciana, e volto a esaltare la famiglia Borghese e le antiche origini.
    Le visite sono gratuite e la prenotazione è obbligatoria al numero 06 67233755 (da lunedì a venerdì, dalle 14 alle 17).
    L'appuntamento è alle 11.30 presso le Informazioni del museo, accanto alla biglietteria e il percorso, che dura circa 40 minuti, prevede la visita delle sale I, II e III. Info: galleria borghese.beniculturali.it 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza