'Francigena' e vie del gusto, insieme 21 Comuni e imprese

Per rilancio turismo Tuscia, progetto vince bando Regione Lazio

Redazione ANSA ROMA

21 comuni, 23 attività d'eccellenza e17 associazioni di categoria si sono uniti in un progetto di promozione del territorio che ha vinto un bando della Regione Lazio. Pubblico e privato per la prima volta insieme, coordinati dal tour operator PromoTuscia. "La Francigena e le Vie del Gusto in Tuscia" è il nome della 'scommessa' che si avvale anche collaborazione - tra le altre - del Politecnico di Milano, della Sapienza di Roma, e dell'Università della Tuscia. L'iniziativa è risultata vincitrice del bando Destinazioni turistiche della Regione Lazio. Il progetto punterà a definire e rafforzare l'immagine identitaria in maniera coesa e strutturata, realizzando un'offerta di servizi in grado d'attrarre nuovi flussi, in un'ottica di sostenibilità, digitalizzazione, destagionalizzazione e internazionalizzazione, valorizzando la naturale vocazione della Tuscia a orientarsi verso i trend del momento, quali il turismo slow nella natura, i cammini, l'enogastronomia e l'outdoor. Capofila del progetto è il comune di Acquapendente, in partenariato con Proceno, San Lorenzo Nuovo, Grotte di Castro, Capranica, Lubriano, Latera, Monterosi, Farnese, Canino, Ronciglione, Piansano, Cellere, Tuscania, Ischia di Castro, Capodimonte, Valentano, Tessennano, Gradoli, Onano e la Comunità Montana Alta Tuscia Laziale. Ad essi si aggiungono 23 aziende di spicco del territorio, e 17 tra le associazioni di categoria tra le più rappresentative, associazioni sportive, partner individuali e il sostegno dell'Associazione Europea delle Vie Francigene.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie