Un misterioso corpo celeste oscura la sua stella

Scoperto dal telescopio Tess e dall'intelligenza artificiale

Redazione ANSA

Non sembra essere un pianeta, né tanto meno un asteroide, il misterioso oggetto celeste che con nubi di polvere oscura in modo imprevedibile la sua stella madre, a 2.300 anni luce da noi: la sua presenza è stata scoperta analizzando i dati del telescopio spaziale Tess della Nasa, grazie all'intelligenza artificiale. Lo studio, con le prime ipotesi sull'identità del corpo celeste chiamato TIC 400799224, è pubblicato su The Astronomical Journal da un team internazionale di esperti guidato da Brian P. Powell del Goddard Space Flight Center della Nasa.

La scoperta di TIC 400799224 è avvenuta quasi per caso, esaminando alcuni dati che mostravano un rapido offuscamento di una stella seguito da diverse variazioni della sua luminosità: un fenomeno interpretato come una sorta di eclissi e solitamente associato a un pianeta o un corpo celeste orbitante che si rompe emettendo polveri. Studiando i dati raccolti sul misterioso oggetto nei sei anni precedenti, i ricercatori hanno scoperto che non orbita intorno a una singola stella, bensì a un sistema binario dove una delle due stelle pulsa con una periodicità di 19,77 giorni.

L'oggetto che ne offusca la luce, però, sembra farlo in maniera imprevedibile. Le sue nubi di polvere possono ridurre del 37% o anche del 75% la luminosità, a seconda della stella che si prende in considerazione nel sistema binario. L'ipotesi che al momento sembra più probabile è che TIC 400799224 sia un corpo minore che emette polvere ogni volta che genera una collisione lungo il suo cammino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA