Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La mappa degli iceberg in un centesimo di secondo

La mappa degli iceberg in un centesimo di secondo

L'IA legge i dati dei satelliti Sentinel-1 del programma europeo Copernicus

13 novembre 2023, 10:12

Benedetta Bianco

ANSACheck

Dall 'intelligenza artificiale la mappa degli iceberg in un tempo record (fonte: Rawpixel) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Dall 'intelligenza artificiale la mappa degli iceberg in un tempo record (fonte: Rawpixel) - RIPRODUZIONE RISERVATA
Dall 'intelligenza artificiale la mappa degli iceberg in un tempo record (fonte: Rawpixel) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Grazie all’Intelligenza Artificiale, la mappatura degli iceberg può mettere il turbo: un nuovo sistema, sviluppato dall’Università britannica di Leeds, è in grado di tracciare in modo rapido e accurato l’estensione degli iceberg in Antartide, portando a termine il compito in un centesimo di secondo, ossia 10mila volte più velocemente degli esseri umani. Il risultato, pubblicato sulla rivista The Cryosphere, è stato reso possibile dai dati dei satelliti Sentinel-1 del programma Copernicus, della Commissione Europea e dell’Agenzia Spaziale Europea, che usano sensori radar per acquisire immagini in qualsiasi condizione meteorologica.

“Gli iceberg giganti sono componenti fondamentali dell'ambiente antartico”, spiega Anne Braakmann-Folgmann, ora all'Università Artica della Norvegia, che ha guidato lo studio. “Hanno un impatto sulla fisica, sulla chimica e sulla biologia dell’oceano e, ovviamente, sulle operazioni marittime. Pertanto – aggiunge Braakmann-Folgmann – è fondamentale individuare gli iceberg e monitorarne l’estensione, per quantificare l’acqua di fusione che rilasciano nell’oceano”.

Le immagini radar fornite da Sentinel-1 giocano un ruolo chiave in questo compito, tuttavia, quando l’ambiente circostante è molto complesso, può essere difficile distinguere gli iceberg dal ghiaccio marino o addirittura dalla costa. Ed è qui che viene in aiuto l’IA: il nuovo sistema, infatti, riesce a mappare con precisione l’estensione dell’iceberg anche in queste condizioni difficili. I ricercatori lo hanno addestrato utilizzando i dati di Sentinel-1 e i risultati si sono rivelati impressionanti, con un’accuratezza raggiunta del 99%. “Questa nuova rete neurale artificiale (un sistema composto di ‘neuroni’ artificiali, ispirato alla semplificazione di una rete neurale biologica) automatizza quello che altrimenti sarebbe un compito manuale lungo e faticoso”, commenta Mark Drinkwater dell’Esa.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza