Covid: 2.557 positivi, 73 vittime. Giù il tasso di positività, all'1,1%

Sono 220.939 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia

Redazione ANSA ROMA

Sono 73 i morti per il Covid registrati nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 59 ). I positivi sono stati 2.557, in aumento rispetto ai 1.968 di ieri, secondo i dati del ministero della Salute. 

In totale i casi dall'inizio dell'epidemia sono 4.227.719, i morti 126.415. I dimessi ed i guariti sono invece 3.901.112, con un incremento di 7.853 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi scendono a 200.192, in calo di 5.370 nelle ultime 24 ore.

Sono 220.939 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 97.633. Il tasso di positività è dell'1,1, in calo rispetto al 2% di ieri (-0,9). 

 "La curva sta decrescendo a livello europeo e il dato italiano mostra anche una decrescita e il numero di caso è in diminuzione. L'incidenza è di 32 casi su 100mila abitanti e tutte le regioni sono sotto il valore di 50 casi su 100mila abitanti". Lo ha detto il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa al ministero della Salute sull'analisi dei dati del monitoraggio settimanale della Cabina di Regia. Il trend di decrescita "continua a confermarsi". (AN

La conferenza stampa in diretta

 

Scende ancora l'Rt nazionale che arriva a 0,68 (con un range 0,65-0,75) rispetto allo 0,72 della scorsa settimana. In diminuzione anche l'incidenza il cui valore nazionale secondo quanto si apprende sarebbe arrivato a 32 casi ogni 100 mila abitanti rispetto a 47 della scorsa settimana. I dati sull'andamento del coronavirus in Italia sono ora all'esame della cabina di regia contenuti nel monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute che sara' presentato oggi.

Tutte le Regioni e le province autonome sono classificate a rischio basso, secondo quanto di apprende, nella bozza del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute, ora all'esame della cabina di regia. Tutte hanno un Rt medio inferiore a 1 e quindi una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo uno.

Questa settimana, nessuna Regione/PPAA supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è sotto la soglia critica (12%), con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 1.323 (25/05/2021) a 1.033 (31/05/2021). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende ulteriormente (11%). Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 8.577 (25/05/2021) a 6.482 (31/05/2021). I dati sull'andamento del coronavirus in Italia sono ora all'esame della cabina di regia contenuti nel monitoraggio Iss-Ministero.

L'Italia a partire da domenica prossima non sarà più considerata zona a rischio covid per la Germania. Lo ha reso noto il Robert Koch Institut, a quanto riferisce Dpa. Chi entrerà in Germania dall'Italia via terra non dovrà osservare limitazioni, mentre chi arriverà in aereo dovrà ancora presentare all'ingresso un test negativo. Cancellate dalla lista dei paesi a rischio anche il Vaticano, la Repubblica Ceca, parte dell'Austria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA