Aston Martin DBX S, in arrivo inedita versione hot da 700 Cv

Reveal prossimo primo febbraio per variante con V12 5.2 biturbo

Redazione ANSA ROMA

Ancora pochi giorni e Aston Martin accenderà il riflettori sulla nuova versione 'hot' del suo suv di lusso DBX. La Casa di Gaydon ha infatti fissato per il prossimo primo febbraio da data del reveal del DBX S, inedita variante dotata di un V12 (al posto del V8 di serie) che secondo le indiscrezioni riportate dalla stampa britannica dovrebbe erogare 700 Cv facendone così il 'suv di lusso più potente del mondo'.
    Il nuovo modello, secondo il magazine AutoExpress, supererà quindi i livelli di potenza di Lamborghini Urus (650 Cv), Porsche Cayenne Turbo GT (640 Cv) e Bentley Bentayga Speed (635 Cv) trascurando però in questa classifica un modello come il vecchio Jeep Grand Cherokee Trackhawk con potenza di 717 Cv perché non appartenente alla categoria dei suv di lusso.
    Mentre il V8 4,0 litri da 550 Cv del DBX di serie è in pratica una versione personalizzata per Aston Martin del noto motore biturbo Mercedes AMG - e utilizzata con taratura da 510 Cv anche nelle DB11 e nelle Vantage 'base' - il propulsore che debutterà sotto al cofano del DBX S dovrebbe essere il V12 di 5,2 litri (egualmente twin turbo) che è stata sviluppato in proprio dai tecnici Aston Martin.
    Questo motore viene già assemblato in collaborazione con la Casa della Stella a Tre Punte - nello stabilimento tedesco Aston Martin Engine Plant (Amep) di Colonia ed è da tempo utilizzato con differenti output nella DBS Superleggera, nella stessa DB11 e nella riedizione V12 della Vantage. In questo ultimo caso la potenza erogata dovrebbe essere di 700 Cv, quindi la stessa che farà del DBX S una vera 'bomba' su strada e in off-road.
    Della DBX S non esistono al momento immagini ufficiali, ma i fotografi di AutoExpress hanno sorpreso un prototipo mimetizzato che evidenzia alcune differenze - come la griglia molto più ampia con grigliatura al posto delle lamelle orizzontali dell'auto standard a favore di una rete nera. Anche il paraurti anteriore è stato ridisegnato attorno alla nuova griglia, con un'unica presa d'aria profonda che si estende per tutta la larghezza e si rialza ai lati della griglia. Evidentemente anche l'assetto, i freni e la gommatura saranno adeguati alle prestazioni più elevate. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie