VW Multivan, il multispazio hi-tech ora anche ibrido plug-in

Settima generazione sarà lanciata nella seconda metà dell'anno

Redazione ANSA ROMA

Più comfort, più sicurezza ed un nuovo modo di viaggiare, all'insegna di una mobilità futuristica, senza rinunciare allo stile e al design carismatico che negli anni ha rappresentato il segreto del successo per questa icona.
    Debutta ora il nuovo Multivan , primo Bulli con propulsione ibrida plug-in e cambio automatico a doppia frizione DSG.
    Realizzato per la prima volta su pianale modulare trasversale (MQB), il nuovo Bulli si distingue per la tecnologia evoluta disponibile a bordo pur conservando le doti che in settant'anni l'hanno reso una vera e propria icona.
    Con l'anteprima mondiale della settima generazione del Bulli, Volkswagen Veicoli Commerciali si proietta in una nuova era. In questo contesto, l'offerta del Bulli sarà suddivisa in futuro in tre colonne portanti: la gamma Multivan, il Transporter 6.1 e, a partire dal 2022, la versione di serie dell'ID.BUZZ. In attesa dell'arrivo degli altri modelli della gamma, a Multivan viene affidato il compito di rappresentare per i clienti un vero e proprio veicolo multiuso.
    La nuova generazione del Multivan sarà lanciata nella seconda metà dell'anno. Il van, fino a sette posti e disponibile nei tre allestimenti Multivan, Life e Style, è concepito principalmente per la famiglia e per gli appassionati sportivi, il nuovo Bulli consente di viaggiare a emissioni locali zero grazie alla propulsione ibrida plug-in. Il Multivan con trazione ibrida plug-in si fregia della denominazione aggiuntiva eHybrid: la potenza di sistema dei motori elettrici più motore turbo benzina (TSI) è di 218 CV /160 kW.
    Parallelamente alla propulsione ibrida plug-in, il Multivan a trazione anteriore sarà offerto con due motori turbo benzina a quattro cilindri, che sviluppano 136 e 204 CV. Il prossimo anno, la gamma sarà completata da un quattro cilindri Turbodiesel (TDI) con una potenza di 150 CV.
    La gamma dei sistemi di assistenza è stata notevolmente ampliata. A seconda dell'equipaggiamento, sono disponibili fino a 20 sistemi. Tra gli innovativi nuovi dispositivi figura anche l'IQ.Drive Travel Assist, che consente una guida semi-automatizzata da 0 a 210 km/h. Con l'IQ.Drive Travel Assist, la nuova regolazione automatica predittiva della distanza ACC (guida longitudinale) e il Lane Assist (guida trasversale) si fondono fino a formare un nuovo sistema che perfeziona la sicurezza a bordo.
    Il look esterno è innovativo, pur conservando gli stilemi tradizionali di questa icona: al di là dell'aspetto, comunque, la vera modifica stilistica sta nelle proporzioni del nuovo Multivan. Rispetto al modello precedente, la versione base è diventata più lunga e più larga. Allo stesso tempo, Volkswagen Veicoli Commerciali ha ridotto l'altezza, ciò tuttavia a fronte di un'altezza massima interna identica al passato.
    La carrozzeria del Multivan non è stata solo ridisegnata, ma anche ripensata a livello tecnico. È possibile ad esempio aprire il portellone ad azionamento elettrico, dotazione a richiesta, tramite controllo gestuale (Easy open & close) con un semplice movimento del piede. Lo stesso sistema è all'opera in abbinamento alle porte scorrevoli ad apertura e chiusura elettriche, di serie a partire dalla versione di allestimento Style.
    Un'altra novità per il Multivan sono poi i fari a LED Matrix IQ.Light interattivi, anch'essi offerti a richiesta come alternativa ai fari LED di serie. All'interno ogni cosa è stata rivista: a partire dalla plancia, dotata di serie di Digital Cockpit e del sistema di infotainment Ready 2 Discover. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie