Gran Bretagna, ministro Hunt vara tasse su auto elettriche

Stop alle esenzioni su vehicle excise duty e benefit.in-kind

Redazione ANSA ROMA

Fino ad oggi esentate dalla tassa vehicle excise duty (Ved) che era stata istituita dal Governo britannico nel 2017 sulla base delle emissioni di CO2, le auto elettriche saranno soggette a questa tassa a partire dal 2025.
Questo provvedimento, sottolineano alcuni media britannici, farebbe parte del pacchetto concordato dal ministro delle finanze Jeremy Hunt con il mondo monetario internazionale per far risalire la valutazione del Paese e del suo regime fiscale.
Sono previsti anche ritocchi (a favore del governo) dell'imposta benefit-in-kind (Bik) che riguarda le company car che fino ad oggi aveva rappresentato una importante agevolazione fiscale per l'acquisto di un veicolo elettrico di proprietà aziendale.
Secondo quanto riportato dal magazine Cars, dal 2025, le auto elettriche saranno soggette a Ved al valore forfettario di 165 sterline dopo il primo anno e saranno oggetto di una tassa supplementare per cinque anni (dopo il primo anno) pari a ulteriori 355 sterline se l'auto costa oltre 40.000 sterline.
Anche le imposizioni fiscali per i veicoli elettrici di proprietà aziendale aumenteranno di un punto percentuale ogni anno fino a un massimo del 5% entro il 2027-28, ma saranno comunque notevolmente più economiche di un'auto Ice equivalente.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie