Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Aston Martin tratta con banche su debito 1,3 miliardi euro

Aston Martin tratta con banche su debito 1,3 miliardi euro

Colloqui in particolare su obbligazione in scadenza a novembre

MILANO, 13 febbraio 2024, 09:30

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Aston Martin sta negoziando con le banche per far fronte all'incombente cumulo di debiti, Secondo il presidente esecutivo Lawrence Stroll, i debiti a breve termine dell'azienda ammontano a circa 1,4 miliardi di dollari (1,3 miliardi di euro). Il costruttore britannico di auto di lusso, in perdita, ha raccolto fondi in diverse occasioni anche da nuovi importanti azionisti e sta cercando di rifinanziarsi in un momento tumultuoso per i mercati del debito anche per l'incertezza sui tagli dei tassi. I colloqui si concentreranno su un'obbligazione di 1,1 miliardi di dollari in scadenza a novembre del prossimo anno. Attualmente stiamo studiando con le banche le azioni più appropriate per affrontarlo", ha detto Stroll in un'intervista a Bloomberg Television. "Ovviamente la questione sarà affrontata nel modo più appropriato possibile e nel interessi dell'azienda e dei suoi azionisti", ha aggiunto il miliardario canadese che nel 2020 ha salvato la casa automobilistica, nota soprattutto per le vetture sportive presenti nei film di James Bond. Aston Martin ha anche una linea di credito revolving di 79 milioni di sterline (99,8 milioni di dollari), in scadenza l'anno prossimo e un prestito obbligazionario di 121 milioni di dollari da rimborsare nel 2026, secondo i dati raccolti da Bloomberg.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza