Vw parla con Foxconn per produrre Scout Ev a Lordstown

Punta ad affidare la fabbricazione al colosso del conto terzi

Redazione ANSA ROMA

Volkswagen starebbe trattando in Usa un accordo con il gigante tecnologico taiwanese Foxconn, noto anche come Hon Hai Precision Industry Co per affidare al maggiore produttore conto terzi mondiale (sua una rilevante parte dei prodotti Apple) la fabbricazione dei nuovi modelli elettrici Scout.
    Lo afferma il periodico on-line The Detroit Bureau citando un rapporto della rivista automobilistica tedesca Automobilwoche.
    Viene ricordato che Foxconn ha acquisito il vecchio stabilimento GM a Lordstown, Ohio e nel 2021 ha già mostrato tre prototipi di veicoli elettrici progettati internamente per il mercato statunitense. Il sito di Lordstown è già la fabbrica per l'omonimo pick-up elettrico Lordstown Endurance che inizierà ad essere consegnato ai primi clienti entro la fine del 2022.
    Anche Fisker Inc. ha stretto un accordo con Foxconn e l'imminente Fisker Per (Personal Electric Automotive Revolution) sarà prodotta nello stabilimento di Lordstown a partire dal 2024, con una produzione pianificata di 250.000 veicoli all'anno.
    Secondo Automobilwoche Foxconn sarebbe ora in trattative con Volkswagen per produrre la linea di veicoli elettrici Scout alla Lordstown. Volkswagen ha acquisito i diritti sul vecchio nome International Harvester Scout quando ha acquistato Navistar nel 2020 e nel maggio 2022 ha annunciato la decisione di costituire una società separata, basandosi sul marchio Scout.
    Il programma guidato da Scott Keogh prevede di sviluppare e produrre un suv e un pick-up elettrici 'veri americani' negli Stati Uniti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie