Benzina full hybrid con aggiunta Gpl, Toyota Rav4 più green

Con impianto a gas di Ecomotive Solution +700 km di percorrenza

Redazione ANSA ROMA

  Benzina, elettrica o Gpl? Con il kit di conversione a gas per veicoli full hybrid, messo a punto dall'alessandrina Ecomotive Solutions, la Toyota Rav4 è ancora più ecologica, più risparmiosa e aumenta il suo raggio di percorrenza per pieno. Grazie al tasto EV, il Suv nipponico poteva già passare per brevissimi tratti dall'alimentazione a benzina a quella elettrica. Ora, con il commutatore aggiuntivo per il passaggio al Gas di Petrolio Liquefatto, sistemato a sinistra della plancia, può anche viaggiare a Gpl per circa 700 km per pieno.
   

Proposta a 2.200 euro, la trasformazione ha un costo che secondo l'azienda piemontese è ammortizzabile con 30.000 km di percorrenza. Il kit realizzato da Ecomotive Solutions prevede un riduttore di pressione, 8 iniettori gas comandati da centralina MPI che legge i dati del dispositivo originale e gestisce i due circuiti di iniezione, oltre allo spegnimento durante il funzionamento in elettrico. Viene proposto per il modello a 2 ruote motrici e non porta via spazio al bagagliaio della vettura, grazie al posizionamento sotto il piano di carico della bombola di gas da 58 litri.
    Testata e omologata con una Toyota Rav4 model year 2022, la trasformazione è ora disponibile anche per la versione 2023 della vettura della Casa delle Tre ellissi.
    "Per Toyota Rav4 Hybrid 2.5 2WD, è stato realizzato un kit aftermarket - spiegano da Ecomotive Solutions - che permette il funzionamento a Gpl mantenendo inalterate le ottime prestazioni sia del sistema hybrid sia del motore termico. Motore termico la cui particolarità è nel doppio sistema di alimentazione, composto da 4 iniettori gestiti in modo sequenziale (MPI) e da 4 iniettori ad iniezione diretta (direct Injection) gestiti in modo simultaneo o singolarmente, in base alla tipologia di guida e alla richiesta di potenza. I risultati sono riscontrabili nella guida briosa che non penalizza le prestazioni in termine di potenza, abbinando un ulteriore vantaggio economico determinato dall'uso del gas naturale".
    Equipaggiata con un benzina 2.5 VVT-iE da 176 CV e 221 Nm e un propulsore elettrico da 88 kW e 202 Nm, per una potenza complessiva di 218 CV, accreditata di una velocità di punta di 180 km/h e di uno 0-100 km/h in 8,4 secondi, la Suv delle Tre ellissi secondo i tecnici piemontesi quando viaggia a Gpl non perde la verve originale. Le prove su strada effettuate da Autogas Italia, infatti, rivelano che la Rav4 2.5 2wd, accreditata dalla Casa nipponica di percorrenze con benzina di 5,6 litri/100 km (ciclo WLTP), pur appesantita dal kit evidenzia un "consumo reale medio (da test) di 7,0 l/100 km a benzina che con il gas scende a 6,0 l/100 km di Gpl più 0,5 l/100 km di benzina (dovuto al sistema a iniezione diretta)".
    Oltre a vantaggi sul portafogli, sottolineano dal quartier generale di Serralunga di Crea, "il risparmio economico si abbina anche alla riduzione di gas serra e inquinanti (tipici della benzina), con un significativo calo di CO2 che di NOx".
   
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie