Con Italdesign il Politecnico di Torino torna in pista

Per la Formula Sae studenti all'opera a Moncalieri

Redazione ANSA MILANO

 Il team universitario del Politecnico di Torino è pronto a tornare in pista. Dopo il podio ottenuto nella classe dedicata ai veicoli autonomi nella Formula SAE Italy 2022, la Squadra Corse Driverless Polito, composta da trenta studenti di diversi corsi di laurea, si prepara ora ad affrontare una nuova stagione agonistica, sotto la supervisione del centro interdipartimentale Cars del Politecnico e supportata da Italdesign.
    La monoposto sarà progettata ex novo dal team, in termini di componentistica e di sviluppo software per la guida autonoma, in un'area dedicata all'interno della sede principale di Italdesign a Moncalieri, inaugurata ieri alla presenza del Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, dell'Amministratore Delegato Italdesign Antonio Casu e di alcuni rappresentanti della Squadra.
    Per le attività di sviluppo, gli studenti potranno inoltre utilizzare laboratori e strutture aziendali e beneficiare delle conoscenze dei professionisti di Italdesign. L'operazione rientra nella cornice dell'accordo di partnership tra Italdesign e il Politecnico di Torino, rinnovato quest'anno ed esteso ai prossimi cinque anni per allargare ulteriormente gli ambiti della collaborazione.
    "Ho avuto la possibilità di vivere la Formula SAE da due diversi punti di vista - ha raccontato Giovanni Assettati, Italdesign Project Manager e coordinatore del team Squadra Corse Driverless Polito in Italdesign - e cioè da studente e da giudice. Oltre a progettare e costruire un vero prototipo da corsa, Formula Sae dà la possibilità agli studenti di cimentarsi con problematiche reali, totalmente analoghe a quelle che normalmente si affrontano nell'ambito lavorativo. La suddivisione della competizione in prove statiche e dinamiche, inoltre, permette di valutare un progetto sotto il punto di vista dei costi di industrializzazione, dando così ulteriori spunti di riflessione ai professionisti di domani". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie