Viaggiatori su strada e sterrati con Ktm 890 Adventure

La nuova versione è ancora più accessibile e versatile

Redazione ANSA MILANO

 Dopo la presentazione della 890 Adventure R, avvenuta in occasione del Ktm Adventure Rally dello scorso settembre, la casa motociclistica ha svelato ora la nuova 890 Adventure. La versione è quella pensata per essere la più accessibile e versatile della gamma, grazie a un grande bilanciamento di potenza e dinamica di guida che si rivolge ad un pubblico di viaggiatori che amano spingersi oltre le strade asfaltate.
    Sul fronte estetico, si fa notare subito la differenza con il modello precedente nella parte frontale, che comprende il faro e la strumentazione, ora raccordata al serbatoio, ricordando la sorella da competizione Ktm 450 Rally Replica. Gli attacchi del cupolino in alluminio forgiato sono stati rinforzati per offrire maggiore solidità, così da poter fissare dispositivi GPS più grandi sulla torretta della strumentazione.
    La 890 Adventure è inoltre dotata di un parabrezza più alto e protettivo rispetto alla versione R, mentre le sovrastrutture che avvolgono il serbatoio da 20 litri ed il codino sono più larghe, così da proteggere meglio il pilota dall'aria e la sella dai contatti accidentali con il terreno. Nuovo anche il parafango anteriore, più filante e in grado di espellere una maggior quantità di acqua o fango durante la marcia.
    Novità anche per la sella realizzata in due parti, di forma differente nella zona del serbatoio e più confortevole grazie a una nuova imbottitura. La sella del pilota è come sempre regolabile su due posizioni (840 e 860 mm) ed è possibile ridurre l'altezza a 800 mm grazie alla sella opzionale più sottile e al kit di abbassamento delle sospensioni, entrambi disponibili nel catalogo Ktm PowerParts.
    Anche la ciclistica è stata oggetto di importanti aggiornamenti, a cominciare dalla forcella WP Apex da 43 mm che dispone ora di registri per la regolazione dell'idraulica in compressione ed estensione, mentre il monoammortizzatore Apex ha ora un nuovo pomello per la regolazione del precarico e ha ricevuto nuovi setting, pensati per garantire maggiore comfort e rispondere alle esigenze di guida Sotto alla sella batte il motore bicilindrico parallelo LC8c da 899 cc, 105 CV e 100 Nm. L'erogazione della potenza viene gestita dal pilota attraverso il comando dell'acceleratore ride-by-wire e da una sofisticata elettronica, che in ogni condizione di terreno consente di erogare la coppia a seconda delle esigenze. La Ktm 890 Adventure sarà disponibile presso la rete dei concessionari ufficiali a partire da gennaio 2023.
    Ancora in fase di definizione il prezzo. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie