Ferrari, 2 titoli a Barcellona nel GT World Challenge Europe

Redazione ANSA ROMA

Due titoli per la Ferrari alla Tre ore di Barcellona, ultimo round del Gt World Challenge Europe powered by Aws e atto conclusivo della Endurance Cup. Nella classifica assoluta Af Corse ha conquistato l'alloro per i team di classe Pro Am, mentre Andrea Bertolini, Louis Machiels e Stefano Costantini si sono laureati campioni tra i piloti Pro Am della Endurance Cup.
    Antonio Fuoco, secondo al traguardo sulla 488 GT3 Evo 2020 di Iron Lynx, ha visto sfumare per soli due punti il sogno di vincere per la prima volta la classifica piloti della Endurance Cup.
    Per la Pro, sul circuito catalano, la Ferrari numero 71 di Iron Lynx è scattata dalla pole position, con Alessandro Pier Guidi autore di un primo stint di sostanza, che gli ha permesso di guadagnare un buon margine sugli inseguitori. Nel turno seguente Alessio Rovera è scalato in seconda posizione e ha passato il testimone ad Antonio Fuoco quando sul cronometro mancavano 58 minuti al traguardo. Fuoco, grazie a un rapido pit-stop, è tornato in pista come leader, ma nei giri successivi il traffico ha rallentato i concorrenti al vertice. Una situazione da cui ha tratto il maggior beneficio la Porsche Motorsport di Dinamic che si è portata in testa. Il pilota della Casa di Maranello, ha chiuso con un ritardo di soli 8 decimi.
    All'altra vettura di Iron Lynx, la numero 51 affidata a Giancarlo Fisichella, Nicklas Nielsen e Miguel Molina, scattata dall'ultima fila, non sono bastate le 15 posizioni recuperate nei primissimi giri per andare oltre il ventesimo posto finale.
    Nella Gold Cup la sfortuna ha rallentato la cavalcata delle Iron Dames sulla 488 GT3 Evo 2020 numero 83 che, partita dalla pole position di classe, grazie ai due stint impeccabili di Sarah Bovy e Michelle Gatting è stata in grado di scavare il solco sulla concorrenza. L'imprevisto è arrivato a 42 minuti dal traguardo, quando un problema al cambio ha costretto Rahel Frey a parcheggiare la propria vettura al lato della pista.
    Nella medesima classe anche la Ferrari numero 21 di AF Corse con l'equipaggio formato da Hugo Delacour, Alessandro Balzan e Cedric Sbirrazzuoli non è transitata sotto la bandiera a scacchi della Pro Am Cup.
    Le maggiori soddisfazioni sono arrivate nella classe composta da professionisti e gentlemen dove il terzo posto ottenuto da Andrea Bertolini, Louis Machiels e Stefano Costantini sulla 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse è valso il titolo piloti della Pro Am, relativo nel trofeo riservato alle gare lunghe, con un margine di 17 punti sui secondi classificati. Per Bertolini, pilota ufficiale Competizioni Gt, si tratta del decimo alloro internazionale conquistato in carriera. Sale a cinque, invece, il conto dei titoli personali di Machiels.
    Af Corse si è imposta nella classifica assoluta relativa ai team di classe Pro Am con 24 punti sulla seconda squadra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie