Auto: 200 anni Barsanti, premio a Alberto Bombassei (Brembo)

Con Matteucci inventò il motore a scoppio, eventi a Pietrasanta

Redazione ANSA PIETRASANTA (LUCCA)

Duecento anni fa nasceva Padre Eugenio Barsanti, l'inventore del motore a scoppio insieme a Felice Matteucci, e il 20/o Premio a loro intitolato sarà consegnato ad Alberto Bombassei, fondatore e presidente di Brembo. Bombassei nell'elenco dei premiati si unisce a personalità internazionali del mondo dell'automobile cui il riconoscimento è stato assegnato in passato tra cui Giorgetto Giugiaro, Gerhard Ertl, Maurizio Cheli e Jessica Kite, Philips Ruffles, Amedeo Felisa, Gabriele Allievi, Giacomo Agostini, Giampaolo Dallara, Flavio Briatore, Pierfrancesco Guarguaglini, Massimo Lucchesini, Alfredo Altavilla e altri prestigiosi interpreti dell'automotive. Il premio sarà consegnato sabato 16 ottobre alle ore 18 dal sindaco Alberto Stefano Giovannetti di Pietrasanta, città di nascita di Barsanti (12 ottobre 1821). Il Premio è promosso con il patrocinio dell'università di Pisa e in collaborazione con l'Osservatorio Ximeniano di Firenze. Sempre Pietrasanta dedicherà a padre Barsanti un busto in bronzo, copia dell'originale in marmo di Leone Tommasi nella Basilica di Santa Croce a Firenze, e inaugurerà anche un Museo dedicato a Barsanti e all'invenzione del motore a scoppio a Palazzo Panichi (aperto sabato e domenica orario 10-12 e 16-19).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie